dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 27 luglio 2012

Anfia: Gli incentivi alle auto ecologiche? Avranno pochi effetti

Il presidente Vavassori critico sul dl crescita: "Al 70% andranno alle flotte aziendali"

Anfia: Gli incentivi alle auto ecologiche? Avranno pochi effetti

Gli incentivi alle auto a basse emissioni approvati dalla Camera e adesso al vaglio del Senato non convincono del tutto l'Anfia, l'associazione della filiera auto italiana, per la quale gli interventi contenuti nel dl sulla crescita avranno un effetto limitato. I 20 milioni di euro per il 2013 in infrastrutture di ricarica delle auto elettriche e i 50 milioni di euro per i bonus all'acquisto, puntualizza l'associazione, andranno quasi esclusivamente a beneficio del comparto delle flotte aziendali. "Gli incentivi, infatti - spiega Roberto Valvassori, presidente di Anfia – coinvolgeranno gli acquirenti di veicoli per uso terzi o come beni strumentali in misura del 70%, per i veicoli con emissioni di CO2 fino a 95 g/km, e in misura del 100% per i veicoli con emissioni di CO2 tra 96 e 120 g/km", dunque "non ci saranno effetti significativi sulle vendite di vetture ai privati".

Secondo il presidente dell'associazione "Questo stanziamento di denaro, più volte ridotto nel corso dell’iter parlamentare, ma pur sempre consistente in rapporto alla generale scarsità di risorse pubblicheavrebbe potuto essere messo a frutto su attività di gran lunga più importanti, quali, in primis, la ricerca tecnologica, non solo per la realizzazione delle reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli elettrici, ma soprattutto per l’innovazione industriale e il rafforzamento della filiera produttiva nazionale, la stessa che, domani, diventerà catena di fornitura della futura mobilità elettrica".

Autore:

Tag: Mercato , incentivi


Top