dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 agosto 2012

Noleggio: perché il sogno non sia un incubo

Il contratto di noleggio a breve termine nasconde numerose insidie

Noleggio: perché il sogno non sia un incubo

Qual è l’aspetto più noioso di un noleggio auto a breve termine? Il contratto, che in Italia (a differenza di quanto accade negli Usa) è lunghissimo, pieno di clausole. La tentazione, visto che si prende la macchina a noleggio per le vacanze, per lo svago, per dimenticare un’annata di lavoro durissima, è di firmare al buio, fidandosi del nome della Compagnia di noleggio, e dell’addetto in agenzia. Ma la sorpresa è dietro l’angolo.

FRANCHIGIE
Senza polemizzare con le Società di noleggio, volendo scorgere dietro quei contratti “monstre” la volontà di coprire la Compagnia stessa contro qualsiasi evenienza, piazzandola sempre in una posizione di tutto vantaggio, la parte più importante riguarda la Responsabilità in caso di incidente, detta anche franchigia o Quota di addebito. È l'esborso che resta a vostro carico se causate un sinistro. Attenti a non confondervi: è cosa diversa se siete coinvolti senza colpa, perché in questo caso la Rc auto vi copre. La penalità per l’incidente causato varia parecchio in base al tipo di auto: facciamo 1.500 euro per una media. Così, se urtate un’altra vettura, i danni all'altro veicolo sono coperti dalla Rca, tranne che per i 1.500 euro stabiliti dal contratto. E non c’è nulla da fare: al momento della restituzione della macchina, i soldi vi vengono addebitati subito oppure vi viene chiesto di fare entro tempi rapidi un bonifico. Peggio ancora per la Responsabilità in caso di furto: 3.000 euro, per esempio. Se la macchina sparisce, 3.000 euro di esborso sono inevitabili.

A CUOR LEGGERO, MA...
È vero che eliminare le Responsabilità è possibile: basta pagare. Ma la tariffa di noleggio schizza alle stelle. Una media per un tre giorni costa 300 euro con Responsabilità incidente di 1.500 euro e Responsabilità furto di 3.000 euro: conveniente? Solo se non causate incidenti né vi rubano la vettura. Il canone diviene di 700 euro senza Responsabilità. Che è la soluzione per chi vuole il massimo della tranquillità. E c’è di più: siccome in certe Regioni si verifica un numero elevatissimo di incidenti e furti Campania, Puglia, Basilicata, Molise, Calabria), talvolta la responsabilità non può essere eliminata. Oppure, se il guidatore è molto giovane, l’eliminazione della Responsabilità può divenire costosissima.

PRIMA E DOPO
È opportuno controllare l'auto al momento della consegna: verificate se ci sono danni fuori e dentro. Tutto va messo per iscritto sulla lettera di noleggio: eviterete che, alla restituzione, vi vengano addebitati danneggiamenti al veicolo. E ridate la vettura col pieno di carburante. Se mancano benzina o gasolio, sarà la Società di noleggio a fare rifornimento. Con addebiti ogni oltre limite, e il carburante che come d’incanto sfonda quota due euro il litro. Occhio all’orario: una giornata di noleggio è considerata di 24 ore a decorrere dall'orario di consegna; trascorso quest'intervallo di tempo, verrà addebitata un'ulteriore giornata, con tolleranza oraria di 59 minuti.

CAVILLI E BIZZARRIE
Il prezzo che trovate su un sito Internet di una Compagnia si riferisce al costo giornaliero di un noleggio settimanale in una certa Regione in un determinato periodo con un'auto spesso di categoria piccola. Ed effettuate la quotazione online verificando il prezzo in vigore al momento. La Società si riserva la facoltà di consegnare provvisoriamente un gruppo di vettura superiore rispetto a quello prenotato per i primi sette giorni di noleggio: se questo ha una durata superiore a sette giorni, a fine noleggio verrà fatturato per l’intero periodo il gruppo realmente erogato. Il cliente è tenuto a controllare regolarmente i livelli d’olio motore, liquido di raffreddamento e liquido dei freni e, comunque, dopo ogni 1000 chilometri di percorrenza. Al di là di quanto avviene in Italia, state attenti anche al noleggio all’estero: in Grecia spesso l’auto viene consegnata con metà pieno, e restituirla con lo stesso livello di carburante non è facile. Se però viene rilevato che il carburante è appena sotto la metà, scatta la penalità, che può essere pesante.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , viaggiare


Top