dalla Home

Curiosità

pubblicato il 14 agosto 2012

Vacanze in Italia: aumenta l'auto “condivisa”

La condivisione di posti auto via internet consente risparmi fino al 75%

Vacanze in Italia: aumenta l'auto “condivisa”

La crisi economica continua ad avere effetti su ogni aspetto della vita in Italia; pensando alle vacanze estive, ad esempio, ben l'80% degli italiani ha deciso di trascorrere le ferie nel nostro Paese. E cresce anche una nuova abitudine per cercare di contrastare l'aumento delle spese di viaggio, anche in termini di costo di pedaggio o carburanti: la condivisione di posti auto. Secondo il sito specializzato in car pooling, BlaBlaCar.it, già nel mese di giugno, all'inizio dell'estate, c'è stata una crescita media del 72% delle richieste e delle offerte di posti auto da condividere per viaggi verso le mete delle vacanze. Ovviamente, il web ha favorito notevolmente questa pratica, grazie alla presenza di specifici database: si scelgono una città di partenza e una di destinazione, per ottenere un elenco di posti auto disponili, inseriti dagli altri iscritti; quindi, concordato un luogo di incontro, sarà possibile condividere il viaggio e le relative spese, che vengono preventivamente indicate, in media pari a circa 5 centesimi di euro per chilometro. Facendo qualche calcolo con le offerte effettivamente disponibili nel sito BlaBlaCar.it, i costi medi per passeggero possono ridursi fino al 75%: ad esempio, un viaggio Milano-Bari viene a costare 58 euro (contro i 157 calcolati con ViaMichelin e la benzina a 1,807 euro/litro), Milano-Rimini 17 euro anziché 50 euro, Roma-Ravenna 20 euro invece di 63, Milano-Roma 32 euro invece di 65. In tempi di crisi economica ma anche di inquinamento per traffico intenso, il car pooling può diventare una soluzione sempre più concreta e diffusa, non solo per il periodo estivo.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , car pooling


Top