dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 9 luglio 2012

NTV, una lettera a Monti per denunciare lo stato di degrado delle stazioni di Roma

La compagnia di Montezemolo si ribella ancora per la "gabbia" a Ostiense

NTV, una lettera a Monti per denunciare lo stato di degrado delle stazioni di Roma

A maggio il Presidente di Ferrari e Ntv, Luca Cordero di Montezemolo, aveva chiesto al Governo "interventi seri ed urgenti per garantire la concorrenza" nel trasporto pubblico italiano, oggi sulle pagine di due dei maggiori quotidiani nazionali - La Repubblica e Il Corriere della Sera - NTV ha pubblicato a pagamento una lettera che denuncia al Presidente del Consiglio, Mario Monti, il degrado in cui versano le due delle maggiori stazioni romane, Termini e Ostiense, dove stazionano i treni Italo. Di seguito il testo integrale:

Signor Presidente del Consiglio,
da anni lei non dimentica di rilevare, giustamente, il ruolo cruciale per lo sviluppo del Paese di una sana, equa, trasparente, concorrenza.
Eppure, al suo Governo sfugge, forse, lo stato di "abbandono" della Stazione Tiburtina. La nuova avveniristica struttura progettata per l'alta velocità e per accogliere un flusso di 300mila viaggiatori al giorno, è costatata ai contribuenti italiani oltre 300milioni di euro. E' stata inaugurata con grande sfarzo due volte, la prima alla presenza dell'allora presidente del consiglio Silvio Berlusconi, la seconda la seconda nel novembre dell'anno scorso alla presenza del capo dello Stato Giorgio Napolitano.
A quasi un anno dall'ultima cerimonia, nella stazione scelta dai nuovi treni Italo, non esistono ancora indicazioni per i viaggiatori, bar, librerie, edicole, ristoranti, negozi, segnaletica, parcheggi, viabilità, mentre il degrado rischia già di corrodere parti della struttura.
All'ex Air terminal di Ostiense, ne avrà sentito parlare, una ridicola gabbia imprigiona i viaggiatori, costringendoli a un'assurda e insicura gimkana per raggiungere i binari.
Due cartoline emblematiche della Capitale d'Italia.

Che avrebbero richiesto il pronto, immediato intervento di un governo attento alle ragioni della crescita.

E' questo lo spettacolo che il servizio che vogliamo offrire ai cittadini italiani e ai tanti turisti che vengono a visitare il ostro paese e portano ricchezza? E' questa l'accoglienza che riserviamo a un'impresa che, in un periodo di profonda crisi, dà un segnale di fiducia al paese, investe risorse private e crea sviluppo e occupazione?

Galleria fotografica - Casa Italo stazione Roma OstienseGalleria fotografica - Casa Italo stazione Roma Ostiense
  • Casa Italo stazione Roma Ostiense - anteprima 1
  • Casa Italo stazione Roma Ostiense - anteprima 2
  • Casa Italo stazione Roma Ostiense - anteprima 3
  • Casa Italo stazione Roma Ostiense - anteprima 4
  • Casa Italo stazione Roma Ostiense - anteprima 5
  • Casa Italo stazione Roma Ostiense - anteprima 6
Galleria fotografica - Italo Nuovo Trasporto ViaggiatoriGalleria fotografica - Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori
  • Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori - anteprima 1
  • Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori - anteprima 2
  • Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori - anteprima 3
  • Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori - anteprima 4
  • Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori - anteprima 5
  • Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Attualità , trasporto pubblico


Top