dalla Home

Attualità

pubblicato il 9 ottobre 2006

ESP obbligatorio negli Stati Uniti?

La proposta di legge potrebbe entrare in vigore già dal 2008

ESP obbligatorio negli Stati Uniti?
Galleria fotografica - L'ESP obbligatorio negli USA a partire dal 2008Galleria fotografica - L'ESP obbligatorio negli USA a partire dal 2008
  • L\'ESP obbligatorio negli USA a partire dal 2008 - anteprima 1
  • L\'ESP obbligatorio negli USA a partire dal 2008 - anteprima 2
  • L\'ESP obbligatorio negli USA a partire dal 2008 - anteprima 3
  • L\'ESP obbligatorio negli USA a partire dal 2008 - anteprima 4

La notizia è di quelle che fanno piacere per il bene del mondo dell'auto e degli automobilisti. In America, a partire da settembre 2008, l'ESP potrebbe diventare obbligatorio per tutte le auto di nuova produzione. La proposta di legge è della NHTSA (National Highway Traffic Safety Authority) che prevede di aumentare in modo significativo la sicurezza sulle strade, rendendo questo dispositivo un requisito obbligatorio per tutte le autovetture con un peso lordo fino a 4,5 tonnellate.

Nella proposta si prevede l'installazione obbligatoria del sistema in maniera graduale a partire dalle vetture immatricolate nel settembre 2008 per arrivare, nel settembre del 2011, ad un tasso di installazione pari al 100%. E con questo provvedimento, gli Stati Uniti sarebbero il primo paese a rendere obbligatoria l'installazione di un sistema di sicurezza attiva. Nel 2004 infatti furono direttamente le case automobilistiche ad accordarsi per rendere obbligatorio il sistema ABS su tutte le vetture commercializzate nell'Unione Europea.
Nel 2005, negli Stati Uniti, il rapporto di veicoli di nuova immatricolazione equipaggiati con ESP è stato di uno su quattro. Nello stesso anno, in Europa i veicoli equipaggiati con il sistema antisbandata sono stati il 40% di tutti i veicoli di nuova immatricolazione, mentre in Germania, paese leader in Europa dal punto di vista della sicurezza in auto, il tasso di installazione ha raggiunto il 72%.

L'iniziativa è il risultato di studi approfonditi effettuati dalla stessa NHTSA che dimostrano quanto si prezioso questo sistema di sicurezza, sviluppato da Bosch, è prodotto in serie dal 1995.
Le ricerche affermano, infatti, che negli USA l'introduzione dell'ESP di serie potrebbe impedire il 34% di tutti gli incidenti che coinvolgono un singolo veicolo e il 71% di tutti i ribaltamenti di autovetture. Il numero di incidenti che coinvolgono singoli SUV sarebbero ridotti allo stesso tempo del 59%. La NHTSA riferisce che ogni anno, solo negli Stati Uniti, potrebbero essere salvate fino a 10.300 vite, e si potrebbero evitare 252.000 lesioni. Queste conclusioni sono state ampiamente avvalorate da uno studio pubblicato l'estate scorsa dal North American Insurance Institute for Highway Safety (IIHS, Istituto di assicurazione nordamericano per la sicurezza stradale), che ha affermato che il numero di incidenti mortali che coinvolgono veicoli non equipaggiati con l'ESP potrebbe essere ridotto del 43%.

E in Europa?
Molte associazioni concordano con le conclusioni della NHTSA. Fra questi il Thatcham, il centro di ricerca britannico per l'assicurazione motoristica, e la GDV, la società di assicurazione tedesca, chiedono che l'ESP® venga installato sui veicoli di qualunque categoria. Analogamente, una delle raccomandazioni della Commissione UE nel progetto decennale di CARS21, il gruppo di lavoro creato dalla Commissione UE e presieduto dal Vice Presidente e Commissario Verheugen, è l'introduzione obbligatoria dell'ESP®.

In Italia, secondo le elaborazioni statistiche fornite dall'ACI (Automobile Club d'Italia), gli incidenti verificati nel corso del 2004 che hanno coinvolto veicoli isolati sono stati pari a 52.179, il 23,2% del totale degli incidenti registrati nel periodo.
Tra questa tipologia di incidente, la fuoriuscita di strada o sbandamento del mezzo rappresenta la maggior parte dei casi (21.985 incidenti) con 1.076 morti e 27.829 feriti.
Nonostante in Italia la percentuale di installazione dell'ESP® sulle vetture di nuova immatricolazione sia fra le più basse in Europa, negli ultimi anni si è registrato un notevole incremento (dal 14% del 2003, al 24% del 2004 fino ad arrivare al 31% del 2005). Nei valori positivi è da leggere una maggiore attenzione al tema della sicurezza da parte dei consumatori e delle case automobilistiche, che stanno iniziando ad offrire l'ESP® di serie anche su vetture di piccola dimensione.

Questa mutata sensibilità fa intravedere maggiori opportunità affinché possa venire proposta una legge sull'obbligatorietà dell'ESP® su tutti i modelli di vetture anche nel nostro Paese. Speriamo bene!

Autore: Redazione

Tag: Attualità


Top