dalla Home

Attualità

pubblicato il 29 giugno 2012

In Italia il 91% delle merci viaggia su strada

Ci supera solo la Spagna.

In Italia il 91% delle merci viaggia su strada

Quando si parla dell'aumento del prezzo di benzina e diesel si prevede spesso un aumento dei prezzi di cibo e bevande al supermercato. Questo perché il trasporto delle merci in Italia avviene soprattutto su strada, come OmniAuto.it ha già spiegato in passato. Adesso una ricerca condotta dall'Osservatorio Autopromotec su dati Eurostat, Istat e Anfia ne dà l'ultimo aggiornamento: nel 2010 in Italia il trasporto su strada ha raggiunto il 91% del volume totale. Nella graduatoria dei cinque maggiori paesi europei l'Italia si colloca al secondo posto dopo la Spagna che, con il 96,6% è la nazione con la quota più elevata di trasporto su gomma. Seguono nella graduatoria la Gran Bretagna (86,7%), la Francia (81%) e la Germania (67,0%). Succede perchè, spiega l'Osservatorio Autopromotec, in tutta Europa, rispetto ad altre modalità, la consegna delle merci su strada continua ad assicurare il vantaggio della maggiore flessibilità, non essendo vincolata a tempi ed orari fissi, come il trasporto aereo, ferroviario e fluviale. In Italia il massiccio ricorso al trasporto su strada, oltre che alle caratteristiche geofisiche del territorio, è determinato anche dalla mancanza di una rete interna di trasporti via acqua che è, invece, molto efficiente e ben sviluppata in Francia ed in Germania.

Nel nostro Paese però, dice l'Osservatorio, il trasporto su gomma deve far i conti, oltre che con l’elevato grado di congestione stradale, anche con lo stato delle infrastrutture troppo spesso non adeguate sia sul piano quantitativo che su quello qualitativo. "Si tratta di una situazione - si legge nella nota - che dovrebbe essere affrontata attraverso il maggior ricorso all’integrazione del trasporto su strada con altre modalità combinate come quella gomma-ferrovia, con il miglioramento dello stato delle infrastrutture e con l’aumento dell’efficienza della logistica delle merci, ma anche attraverso il contenimento dei consumi di carburante dei mezzi con grande beneficio sia per i conti dell’autotrasporto che per la sostenibilità ambientale". Proprio per contribuire all’impegno di innovazione che le imprese di autotrasporto sono chiamate a compiere in questa difficile fase economica, Autopromotec nella sua edizione 2011 ha realizzato "Autopromotec Industrial Vehicles Service" un’iniziativa concepita per dare ampia visibilità alle imprese di tutta la filiera dell’assistenza ai mezzi di trasporto su gomma: dai produttori di ricambi, ai costruttori di apparecchiature, alle strutture di manutenzione e riparazione, ai fornitori di software e di soluzioni tecnologiche avanzate per contenere i costi ed ottimizzare l’efficienza nel settore dei trasporti su gomma. Tale impegno si rinnoverà con ancora maggior rilievo anche nella prossima edizione di Autopromotec che si terrà a Bologna, dal 22 al 26 maggio 2013.

Autore:

Tag: Attualità , unione europea


Top