dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 29 giugno 2012

Sempre più italiani dormono male rischiando il colpo di sonno in auto

Il 95% delle persone che soffre di OSAS non lo sà. L'allarme da Mercedes e la Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno

Sempre più italiani dormono male rischiando il colpo di sonno in auto

Sempre più italiani dormono male e non si rendono conto di quanto sia pericoloso. Non è solo un fatto di salute, ma anche di sicurezza stradale perché il colpo di sonno è tra le principali cause degli incidenti. Francesco Peverini, Direttore scientifico della Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno, ha reso noto che in Italia almeno due milioni di persone soffrono di Sindrome delle Apnee Notturne (OSAS) e cioè hanno un sonno scarsamente ristoratore ed efficace. La sonnolenza latente e improvvisa, che diventa molto pericolosa per chi guida o per chi gestisce impianti sensibili, è dietro l'angolo, come emerge da una ricerca che la Fondazione sta realizzando nell’ambito di una partnership con Mercedes-Benz Italia sul fronte della sicurezza stradale.

La ricerca è stata presentata a Roma nel corso di un convegno su "Azioni per la sicurezza stradale veicoli strada uomo" promosso da IdEA-Ingegneri d’Europa Associati con AIIT-Associazione Italiana Ingegneri del Traffico e conferma che ben il 95% delle persone che soffrono di OSAS non è consapevole di soffrire di tale disturbo. Per essi, secondo la ricerca, il rischio di incidente sul lavoro o alla guida aumenta notevolmente, con un coefficiente di rischio del 3,71, più che doppio rispetto all’1,68 causato dal consumo di alcool o droghe. "Mercedes è da sempre impegnata sul fronte della responsabilità sociale attraverso lo sviluppo di tecnologie e iniziative per la sicurezza sulle strade", ha dichiarato Cesare Salvini, Direttore Marketing Mercedes-Benz Cars in Italia, ricordando dispositivi come l'Attention Assist.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top