dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 4 ottobre 2006

Finanziaria 2007: è partita una PETIZIONE contro il Superbollo

Finanziaria 2007: è partita una PETIZIONE contro il Superbollo

Le polemiche sulla Finanziaria approvata la settimana scorsa dal Consiglio dei Ministri non si placano. In ambito "automobilistico" il tema più scottante riguarda la sovrattassa di 2 Euro a KW che dovrebbe colpire tutti i veicoli con meno di 8 posti che hanno una "massa complessiva" (inteso come peso massimo omologato a pieno carico) superiore ai 2.600 chilogrammi. Il che interessa molti Sport Utility fra i più diffusi (e non a caso si parla "Suoperbollo Anti Suv") come l'Audi Q7, la BMW X5, la Mercedes ML, ma anche berline di rappresentanza di grosse dimensioni, come la BMW Serie 7 o la Mercedes Classe S.

La proposta di Legge che dovrà passare in Parlamento per l'approvazione nei prossimi giorni, ha fatto infuriare politici di Maggioranza e Opposizione, automobilisti e associazione dei consumatori. Ed era prevedibile considerato che per questa nuova tassazione è stato scelto un parametro - il peso complessivo - che serve a colpire demagogicamente una categoria di veicoli. E questo mentre l'Europa ha fissato per il 2008 il livello di emissioni espresso in CO2 come unico riferimento per la tassazione.

Le associazioni Telefono Blu, SOS Consumatori e SOS Viaggiatore, sono già partite all'attacco lanciando una petizione online rivolta al Governo e al Ministero dell'Ambiente. I promotori dell'iniziativa che ha già raccolto 5000 adesioni sostengono che "non si puo' tassare una sigla, che la stessa non significa uno status simbol, che in realtà Porsche, Mercedes, Jaguar sono molto piu' costose (contro una media dei Suv fra i 35 -40 mila euro ), che non è vero che inquinano di piu' di una utilitaria e che gli ultimi Suv sono Euro 4." Inoltre, continua Telefono Blu, "i Suv nelle località montane e collinose o in pianura sono spesso fondamentali per la mobilità. Insomma, 1,5 milioni di italiani hanno scelto Suv per vari motivi e non ci stanno ad essere criminalizzati, ma soprattutto ad essere tartassati per un nulla".

Per aderire alla petizione o per saperne di più, dovete entrare in uno dei seguenti siti internet:
- http://www.sosviaggiatore.com
- http://www.telefonoblu.it
- http://www.sosconsumatori.it

Autore: Filippo Salza

Tag: Attualità , bollo auto , finanziaria 2007


Top