dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 21 giugno 2012

Napoli: ci mancavano i nomi di fantasia

Sulle multe da Tutor la Polizia denuncia intestazioni fittizie

Napoli: ci mancavano i nomi di fantasia

Multe da Tutor sull'A56 Tangenziale di Napoli: durante le verifiche delle multe date col sistema che rileva la velocità media dei veicoli, la Polizia si è insospettita, visto che 40 verbali sono stati notificati a due persone residenti nella provincia molisana di Isernia e in quella di Milano. Due automobilisti che scorrazzavano in Tangenziale sotto il Vesuvio pur abitando in altre Regioni? No. In realtà, i verbali venivano restituiti al mittente con l’indicazione “destinatario sconosciuto e/o inesistente all’anagrafe di quel Comune”. Eppure, quelle persone risultavano proprietarie dei veicoli contravvenzionati, così come da verifica banca dati della Motorizzazione civile e del Pubblico registro automobilistico. E allora, dove stava il trucco?

DI POZZUOLI
Semplice: gli accertamenti portavano a conoscere che in effetti P.A. di 59 anni e il figlio P.G. di 32, residenti nel Comune di Pozzuoli (Napoli), erano in possesso di due veicoli (una Volkswagen e una Ford) che nel periodo tra maggio 2011 e giugno 2012 avevano premuto forte sull’acceleratore, centrando il record di 40 violazioni per superamento dei limiti di velocità lungo la Tangenziale di Napoli: per farla franca, avevano intestato i veicoli a persone di fantasia, inesistenti. Per i due (che sono consulenti immobiliari) è scattata la denuncia per una serie di reati (falsità in atti), più il sequestro dei veicoli e la segnalazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

ALTRA BATOSTA
Non solo: i due furbetti sono stati puniti, ai sensi della nuova normativa entrata in vigore nell’agosto 2010, per la violazione dell’articolo 94 bis 1 e 2 comma del Codice della strada (intestazione fittizia). Per loro, una sanzione di 500 euro con la contestuale attivazione della procedura di cancellazione dal Pubblico registro dei due veicoli.

UN BOOM DI INFRAZIONI
Però attenzione, perché solo nel primo semestre 2012 le infrazioni registrate sull’A56 Tangenziale di Napoli mediante il Tutor sono state 22.000; a questo punto il dubbio è lecito: esistono altre intestazioni fittizie che consentono di non pagare la sanzione? Perché 22.000 verbali in sei mesi sono davvero tanti, considerando che ci sono i cartelli a segnalare la presenza del Tutor: non si tratta di una trappola per fare soldi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada , multe


Top