dalla Home

Mercato

pubblicato il 21 giugno 2012

Auto di lusso: chi se la può permettere c'è, ma non la compra

Alcuni costruttori premium difendono le super auto dall'accusa di "evasori fiscali". Con uno spot TV

Auto di lusso: chi se la può permettere c'è, ma non la compra

Il clima di austerity che si respira e che deriva dalla necessità di fronteggiare la grave crisi che stiamo attraversando non risparmia neanche i “ricchi”, a quanto pare. Il calo nelle vendite di nuove automobili, infatti, non riguarda solo le fasce di redditto che possono acquistare citycar o utilitarie, perché la recente intensificazione dei controlli fiscali - che va ad aggiungersi all’introduzione del superbollo - ha messo al centro dell’attenzione beni vistosi come le auto di lusso e le sportive. E i costruttori che hanno in gamma modelli “alto di gamma”, oltre che chiedere al Governo di intervenire, ritengono che i loro prodotti possano fare da traino per la ripresa economica. E si adoperano per far passare il messaggio, come nel caso di Jaguar e Land Rover.

I due marchi britannici hanno infatti realizzato una campagna pubblicitaria in onda sulla TV digitale terrestre, che ruota attorno all’abbinamento fra auto premium ed evasione fiscale. Lo spot vuole insomma animare la discussione sulle prospettive del settore automotive esponendo la posizione di chi non ci sta più ad essere additato come evasore, laddove il proprio stile di vita sia giustificato da conti ed attività economiche “pulite”.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top