dalla Home

Test

pubblicato il 20 giugno 2012

Toyota Prius+, l'ibrido si fa in sette

Meccanica Prius e carrozzeria maggiorata per famiglie allargate. Due allestimenti, Active e Lounge, a 30.400 e 32.200 euro

Toyota Prius+, l'ibrido si fa in sette
Galleria fotografica - Toyota Prius+Galleria fotografica - Toyota Prius+
  • Toyota Prius+ - anteprima 1
  • Toyota Prius+ - anteprima 2
  • Toyota Prius+ - anteprima 3
  • Toyota Prius+ - anteprima 4
  • Toyota Prius+ - anteprima 5
  • Toyota Prius+ - anteprima 6

Bratislava - Ibrido senza frontiere. Dopo anni di "confino" sotto la pelle della Prius, l'Hybrid Synergy Drive è stato dapprima nobilitato dal Marchio premium Lexus, poi ha vestito i panni più comuni della Auris, fino a dare una pennellata di verde alla Yaris e, dopo pochissimo tempo, alla prima monovolume ibrida del mercato. Un'espansione che si riflette anche nei numeri di mercato: in Europa, le ibride Toyota sono passate dalle 25.000 unità/anno del 2005 a 425.000 previste per fine 2012. Plus sta invece ad indicare l'aumento delle dimensioni rispetto alla Prius "classica": + 14 centimetri in lunghezza (462 totali), + 3 in larghezza (178) e + 11 in altezza (160). Una crescita sensibile che ha permesso di ricavare sette posti, nonostante il passo sia rimasto fermo a 278 cm. Peggiora di poco l'aerodinamica: il coefficiente di penetrazione (Cx) passa da 0,26 a 0,28: un valore che assicura comunque assenza di fruscii e contenimento dei consumi di benzina.

UN SETTEBELLO A BORDO
Prima ancora di accendere e partire, corre l'obbligo di verificare se quel Plus sul portellone sia stato attaccato con giusta causa. La risposta è affermativa. Fatta qualche inevitabile contorsione per prendere posto (devono ancora inventare un'auto che abbia una terza fila di portiere), sull'ultima coppia di sedili non si sta così male. Ovvio, i cinque davanti godono di maggiore libertà di movimento in tutte le direzioni, ma, con qualche compromesso, anche sette adulti viaggiano comodamente. Per compromesso si intende la disponibilità, da parte dei tre della fila centrale, a scorrere un po' in avanti rispetto alla posizione "tutto dietro" che consente di leggere un quotidiano a gambe incrociate. Le tre poltrone centrali sono infatti dotate - di serie - di binari che permettono di variarne la posizione in senso longitudinale; non è invece possibile rimuoverle. Un limite solo per chi effettua "trasporti eccezionali", ma che non intacca la possibilità di utilizzare la Prius Plus per trasportare biciclette, tavole da surf, credenze, varie ed eventuali. Tirando le apposite leve, infatti, nel giro di pochi attimi gli schienali si piegano a libro sulle sedute, liberando un vano di carico completamente piatto e lungo oltre due metri, abbattendo anche lo schienale anteriore destro. Nello specifico, in configurazione due posti la capacità ammonta a 1.750 litri, 784 con cinque posti e 232 con tutti i sedili in posizione. Un volume di ottimo livello, reso possibile dall'ottimizzazione delle batterie (sviluppate con Panasonic): la "Plus" è la prima ibrida Toyota che dispone dei moduli al litio. Un upgrade tecnologico che ha consentito, rispetto alla Prius "normale", di ridurre in modo sensibile il peso (da 42 a 34 kg) e l'ingombro del pacco accumulatori, posizionato fra i sedili anteriori.

PRONTI, SILENZIO, VIA
Gli habitué dell'ibrido Toyota troveranno tutto il necessario a colpo sicuro. Il pulsante azzurro Start è lì alla destra del piantone e, premuto due volte (col piede sul freno), dà vita alla spia verde "ready". Segno che l'HSD è pronto a muovere i primi passi nel consueto silenzio della modalità elettrica. Già, dal punto di vista meccanico di novità non ce ne sono. Il motore a benzina della Plus è il noto 1.800 a ciclo Atkinson (grazie a una particolare strategia di gestione delle valvole aumenta l'efficienza) capace di 99 CV e 142 Nm di coppia a 4.000 giri, mentre il modulo elettrico eroga 80 CV e 207 Nm a 0 giri. 99 + 80, però, non fa 179: il cervellone elettronico che gestisce i flussi di energia indirizza verso le ruote anteriori fino a un massimo di 136 CV. Il tutto, come da tradizione, mediato da un cambio a variazione continua che massimizza l'efficienza, anche se continua a non convincere dal punto di vista acustico. Primo perché, soprattutto in salita e in fase di sorpasso, tende a far girare un po' alto l'1.8, secondo perché dà quell'effetto trascinamento che poco si addice a un'auto da oltre 30.000 euro.

CHIEDE SOUPLESSE
Chi compra una monovolume 7 posti non sta cercando emozioni. Non dalla guida almeno. Detto questo, il mercato offre comunque delle MPV che oltre all'abitabilità e alla capacità di carico danno una certa importanza al piacere di guida. Ford S-Max e Opel Zafira Tourer sono due esempi. Spaziose, spaziosissime, ma non per questo "noiose", grazie ad assetti e sterzi molto più precisi e rapidi di quanto la loro mission faccia supporre. La Prius Plus non fa parte di questa cerchia. Il suo obiettivo è trasportare il più possibile, consumando il meno possibile. Della guidabilità non si fa grande cruccio: si spiega così l'assetto cedevole, orientato esclusivamente al comfort e poco accondiscendente verso una condotta di guida che non sia quella del prudente padre di famiglia. Coerente con questo spirito è lo sterzo: non solo ha un rapporto di demoltiplicazione che richiede parecchi movimenti per inserire la vettura in curva, ma offre uno scarso feeling al guidatore. Ciò che non si discute è invece la sicurezza, con l'ESP mai disinseribile che veglia con attenzione (e con interventi sempre tempestivi) su ogni eccesso o errore di valutazione del guidatore.

SOLIDITA' E POCHI FRONZOLI
Nel pieno rispetto della filosofia (automobilistica e non solo) giapponese, la Prius Plus sfoggia una grande razionalità, un "furbo" sfruttamento degli spazi e una struttura solida, ovvero un assemblaggio accurato che regala una rassicurante sensazione di solidità nel passaggio sulle sconnessioni. Non ci sono invece guizzi di fantasia dal punto di vista degli accostamenti, né da quello del design: la plancia offre un colpo d'occhio tecnologico, ma si tratta più che altro di una variazione sul tema di quanto già proposto dalla Prius "normale". Al centro della console campeggia lo schermo a sfioramento in cui, oltre al navigatore e alle impostazioni audio, è possibile visualizzare un'infinita serie di informazioni sul funzionamento del sistema ibrido: dalla direzione dei flussi (dalle batterie alle ruote o viceversa, dal motore alle ruote o dal motore alle ruote e alla batteria...) al consumo istantaneo, passando per la quantità di energia elettrica prodotta, stretta funzione dello stile di guida. Generosa, inoltre, la disponibilità di portaoggetti: di fronte al passeggero ci sono due vani con sportello; nel tunnel fra i sedili, oltre a due ampi portalattine, c'è un'ampia tasca sotto il poggiabraccio.

INFORMAZIONI SUL PARABREZZA E PARCHEGGIO AUTOMATICO
Disponibile a partire proprio da questi giorni, la Prius Plus è proposta in due allestimenti: Active e Lounge, 30.400 e 32.200 euro rispettivamente. Come da (buona) consuetudine Toyota, la dotazione è molto ricca già dalla versione di accesso alla gamma. Di serie ci sono, tra gli altri, il clima bizona, i comandi al volante, il vivavoce Bluetooth, le luci diurne a led, i sette posti, i cerchi in lega da 16" e il cruise control. In più, la Lounge (70% previsto del mercato italiano) offre il tetto panoramico, le tendine parasole per i finestrini posteriori e la Smart Key. Da buona "amica" delle famiglie, la MPV ibrida Toyota offre varie soluzioni pensate per facilitare la vita e aumentare la sicurezza. Tra queste, la telecamera posteriore (standard, ma solo sulla Lounge) e l'head up display (di serie, ma anche questo solo sulla top di gamma), che proietta le informazioni relative alla velocità e alla navigazione direttamente sul parabrezza, consentendo al guidatore di non distogliere mai lo sguardo dalla strada. Non è disponibile invece, sul mercato italiano, il sistema di parcheggio automatico.

Scheda Versione

Toyota Prius+
Nome
Prius+
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
Multispazio
Porte
5 porte
Motore
ibrida
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Adriano Tosi

Tag: Test , Toyota , auto giapponesi


Listino Toyota Prius+

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.8 H ECVT Active anteriore elettrico 136 1.8 7 € 30.950

LISTINO

1.8 H ECVT Lounge anteriore elettrico 136 1.8 7 € 32.250

LISTINO

1.8 H ECVT Style anteriore elettrico 136 1.8 7 € 33.700

LISTINO

 

Top