dalla Home

Motorsport

pubblicato il 18 giugno 2012

Mazda punta sul Diesel per la 24 Ore di Le Mans 2013

I giapponesi forniranno i motori a gasolio Skyactiv-D ai team di classe LM P2. Debutto sulla Sarthe nel 2013 con l'attore-pilota Patrick Dempsey

Mazda punta sul Diesel per la 24 Ore di Le Mans 2013
Galleria fotografica - Mazda Skyactiv-D LM P2Galleria fotografica - Mazda Skyactiv-D LM P2
  • Mazda Skyactiv-D LM P2 - anteprima 1
  • Mazda Skyactiv-D LM P2 - anteprima 2

Sulla scia dei successi di Audi a Le Mans, sembra che le motorizzazioni Diesel stiano per prendere sempre più piede nelle competizioni di durata. Mazda ha infatti annunciato che a partire dal prossimo anno fornirà un proprio propulsore Diesel ai team clienti del Mondiale Endurance e della ALMS, le due serie endurance maggiori. Non già nella classe maggiore LM P1, dove già Audi (e Peugeot prima del ritiro) hanno tracciato il solco, ma nella LM P2, ovvero la categoria per sport prototipi di cilindrata e potenza inferiore alla quale hanno sinora partecipato vetture esclusivamente a benzina.

Si tratterà di una versione evoluta del propulsore Skyactiv-D, il nuovo 2.2 litri 4 cilindri in linea turbo impiegato per la prima volta sul crossover compatto Mazda CX-5, la cui peculiarità è quella di avere un rapporto di compressione molto basso (14:1). Questo propulsore, sviluppato congiuntamente da Mazda Motor Corporation, Mazda North American Operations and SpeedSource Race Engineering, potrà essere impiegato anche nella nuova classe GX, la terza classe per motorizzazioni alternative che dal 2013 si aggiungerà alle precedenti DP e GT della serie nordamericana Grand-Am. Il primo team cliente sarà il Dempsey Racing dell'attore americano Patrick Dempsey, già pilota Mazda con esperienze a Le Mans. Alla 24 Ore del prossimo anno debutterà con l'inedito prototipo Diesel LM P2 Mazda insieme a Joe Foster. I due driver stanno già testando la vettura negli USA in vista del prossimo anno.

Autore:

Tag: Motorsport , Mazda , le mans , nuovi motori


Top