dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 15 giugno 2012

Caro carburante, da gennaio consumi scesi del 10,3%

Il prezzo medio di benzina e gasolio è invece aumentato del 21% e la spesa dell’8,6%

Caro carburante, da gennaio consumi scesi del 10,3%

Il consumo di benzina e diesel in Italia continua a diminuire. Con i listini appesantiti dalle numerose accise introdotte dai governi, gli automobilisti hanno rinunciato all'auto per cercare il risparmio, ma il loro cambio di abitudini - là dove è stato possibile - ha comunque visto la spesa complessiva per i carburanti in Italia aumentare. Da gennaio a maggio 2012 il prezzo medio ponderato alla pompa di benzina e gasolio è aumentato del 21% e i consumi sono scesi del 10,3%, mentre la spesa è salita a 27,549 miliardi di euro con un incremento sullo stesso periodo dello scorso anno dell'8,6%. Sempre nello stesso periodo, come emerge dalle elaborazioni condotte dal Centro Studi GL events, la componente fiscale media ponderata è aumentata del 31,3%, ma il gettito complessivo è salito "soltanto" del 17,8% toccando quota 14,741 miliardi di euro.

La componente industriale media ponderata (cioè la quota che va all'industria petrolifera e ai distributori) è invece aumentata dell'11%, ma la quota della spesa complessiva incamerata dal settore petrolifero è scesa dello 0,4% toccando quota 12,808 miliardi di euro. Numeri che secondo il Centro Studi GL events sono un "ulteriore indicatore della gravità della crisi economica italiana". Più in dettaglio a gennaio i consumi di benzina e gasolio per autotrazione sono calati del 2,3%, in febbraio del 16,6% (complice anche il maltempo), in marzo dell'8,7%, in aprile del 14,8% e in maggio del 9%. Un quadro preoccupante anche per le compagnie petrolifere che stanno mettendo in atto particolari offerte per non perdere clienti. Eni ha lanciato l'operazione "Riparti con Eni", il supersconto su benzina e diesel che ha diviso consumatori e compagnie; Q8 ha risposto con un altro "scontone" del weekend e Fiat si è accordata con IP per bloccare il prezzo di benzina e diesel ad 1 euro al litro fino al 2015 per chi compra una Fiat entro il 31 luglio 2012.

Autore:

Tag: Attualità , carburanti alternativi , carburanti


Top