dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 14 giugno 2012

Eni sconta il prezzo di benzina e diesel, anzi è "scontone" per le famiglie

Il prossimo weekend la benzina costerà 1,6 euro al litro ed il gasolio 1,5 euro al litro

Eni sconta il prezzo di benzina e diesel, anzi è "scontone" per le famiglie

Non uno sconto, ma uno "scontone" per le famiglie italiane. L'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, descrive così l'iniziativa contro il caro carburanti "Riparti con Eni". Nei week-end dal 16 giugno al 2 settembre Eni ridurrà il prezzo della benzina e del gasolio per tutti i consumatori che faranno rifornimento in modalità iperself in circa 3.000 stazioni Eni e Agip su tutto il territorio. "Il prossimo weekend la benzina costerà 1,6 euro al litro ed il gasolio 1,5 euro al litro. Sono prezzi che nessuno fa in Italia", ha detto Scaroni, ricordando quanto i carburanti pesino sui bilanci delle famiglie italiane.

L'operazione, che sembra quasi rispondere alle richieste del governo ai petrolieri di abbassare il margine di guadagno sui carburanti (beni quasi indispensabili su cui lo stesso esecutivo si è abbattuto con un'accisa dopo l'altra), si colloca in un momento di crisi dei consumi con l'augurio "che ci siano code alle stazioni Eni perché - spiega l'ad - vorrà dire che l'iniziativa ha avuto successo". L'idea, ha spiegato, "l'ha avuta Mattei nel 1960. Questo vuol dire che siamo sempre nel solco matteiano che ci sta molto a cuore". E' ancora presto per dire come reagiranno le altre compagnie, ma è certo che per Eni si tratta di "un investimento reputazionale e commerciale". L'obiettivo, conclude il manager, è "dare un contributo al paese per far ripartire i consumi e l'ottimismo".

Autore:

Tag: Attualità , carburanti alternativi , carburanti


Top