dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 12 giugno 2012

Roma, Metro B1: domani la prima corsa

Dopo sette anni di cantieri apre al pubblico la terza linea: 4 km sul quadrante nord-est della Capitale

Roma, Metro B1: domani la prima corsa

Dopo oltre un decennio fra progettazione e realizzazione, aprirà finalmente al pubblico domani mercoledì 13 giugno alle 5:30 la nuova linea B1 della metropolitana di Roma, la diramazione della linea B lunga 4 chilometri che collegherà i quartieri a nord-est della Capitale - Nomentano, Trieste, Montesacro, Africano - con l'Eur, la Magliana, il Centro Storico, Pietralata e Tiburtina. Ad annunciare l'apertura della tratta che collegherà piazza Bologna a Conca d'Oro è stato il sindaco di Roma Giovanni Alemanno: "Abbiamo finalmente ottenuto tutti i permessi dalla Regione Lazio, dal ministero e da tutti gli altri enti adesso daremo tutte le informazioni alla cittadinanza per evitare confusione anche con il piano bus che si adeguerà".

LE STAZIONI
Le stazioni della terza linea della metro di Roma sono "Sant'Agnese /Annibaliano", "Libia" e "Conca d'Oro". Il tracciato corre in sotterraneo lungo viale XXI Aprile, piazza Annibaliano, viale Eritrea, viale Libia e via delle Valli sino a piazza Conca d'Oro. La linea è comunque da completare: "Mentre la tratta Bologna-Conca d'Oro è prossima all'apertura", dice una nota del Campidoglio, "il cantiere prosegue per raggiungere piazzale Jonio e completare i cinque chilometri di tracciato". Da lunedì 18 invece entreranno in vigore le modifiche alle linee degli autobus dei municipi IV, II e III.

UN BIGLIETTO PER L'EMILIA
In occasione dell'apertura della linea B1 della Metropolitana, il Campidoglio ha deciso che l'incasso dei biglietti venga devoluto alle popolazioni dell'Emilia Romagna colpite dal terremoto. Ne ha dato notizia l'assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma: "Roma Capitale vuole testimoniare la propria vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto. Abbiamo proceduto a stampare biglietti per il trasporto pubblico denominati 100 minuti per l'Emilia e si è deciso che l'intero incasso derivante dalla vendita dei titoli di viaggio BIT nella giornata di domani verrà devoluto in favore dei nostri sfortunati connazionali".

Autore:

Tag: Attualità , mobilità sostenibile , trasporto pubblico , roma


Top