dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 7 giugno 2012

Superbollo 2011, solo 1/10 dell'incassato a Trento e Bolzano andrà allo Stato

Lo ha stabilito la Corte costituzionale che ha accolto il ricorso della Provincia autonoma di Trento

Superbollo 2011, solo 1/10 dell'incassato a Trento e Bolzano andrà allo Stato

Non c'è la cifra dell'incasso, ma è stata resa nota oggi la proporzione del ricavato dal superbollo 2011 che andrà allo Stato, almeno per quanto riguarda le province di Trento e Bolzano. La Corte costituzionale, come riporta l'ANSA, ha accolto il ricorso della Provincia autonoma di Trento ed ha stabilito che a Roma arriverà un decimo del superbollo 2011. "La sentenza della Consulta, nell'accogliere il ricorsa della Provincia di Trento, rileva l'illegittimità dell'addizionale in quanto violerebbe le vecchie norme di attuazione dello Statuto di autonomia in materia di finanza provinciale", si legge nella nota dell'agenzia di stampa. ''Il gettito dell'addizionale erariale - recita la sentenza - non può essere attribuito integralmente allo Stato perchè non delimitato temporalmente''. Ricordiamo che il superbollo 2011 - addizionale introdotta dall'articolo 23, comma 21, del decreto-legge 6 luglio 2011, n° 98 - prevedeva un'addizionale pari a 10 euro/kW per ogni kW di potenza al di sopra della soglia di 225 kW, mentre per il 2012 la soglia di applicazione del superbollo (articolo 16, comma 1, del decreto legge n. 201/2011) è stata abbassata da 225 kW o 306 CV a 185 kW o 251 CV.

Autore:

Tag: Attualità , bollo auto


Top