dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 28 settembre 2006

Ford iosis X - Concept

Ford iosis X - Concept
Galleria fotografica - Ford iosis X - ConceptGalleria fotografica - Ford iosis X - Concept
  • Ford iosis X - Concept - anteprima 1
  • Ford iosis X - Concept - anteprima 2
  • Ford iosis X - Concept - anteprima 3
  • Ford iosis X - Concept - anteprima 4
  • Ford iosis X - Concept - anteprima 5
  • Ford iosis X - Concept - anteprima 6

Il team Design di Ford Europa ha interpretato il linguaggio di "kinetic design" in una concept-car iosis X che debutta proprio oggi al Salone di Parigi 2006.

"Abbiamo deliberatamente battezzato questa vettura iosis X per esprimere un chiaro legame con la linea di concept car che ha preso il via lo scorso anno", ha detto Martin Smith, Direttore Esecutivo Design Ford Europa. "Il legame non è solo nel nome. Tra le due vetture c'è una forte relazione visiva, mentre la "X" segnala la caratteristica crossover del nuovo veicolo".

Uno dei presupposti specifici di iosis X è preparare il pubblico al lancio di un futuro modello di nicchia Ford. Iosis X è chiaramente una concept-car e non deve essere intesa come una rappresentazione del suo futuro modello di serie. Invece, inizia ad esplorare le modalità con cui il linguaggio di forma "kinetic design" di Ford e i suoi dettagli possono essere applicati su un veicolo di nicchia in modo consistente. Il look dei prodotti Europei di Ford sta dunque cambiando così elementi del "kinetic design" sono già apparsi nei più recenti modelli di serie come Ford S-MAX e Ford Mondeo 2007.

Nella parte anteriore, iosis X riprende il nuovo e ben marcato carattere distintivo di Ford Europa, che viene traslato in un look più robusto per trasmettere la forza del veicolo. Sono pure da sottolineare gli elementi a trapezio rovesciato, a partire dalla sezione sporgente della griglia inferiore. Nel profilo laterale, le superfici muscolose e queste spalle così robuste ed atletiche caratterizzano nettamente la vettura, e sono sottolineate da una linea di taglio dinamica, ulteriormente evidenziata dai parafanghi molto marcati. Anche su iosis X, sulla parte posteriore dell'arco ruota sono presenti le specifiche feritoie per l'estrazione del flusso d'aria dai freni, che erano un elemento clou di iosis originale.

Rispetto alla iosis originale c'è un significativo sviluppo degli elementi ottici. In particolare, per iosis X i designer sono stati in grado di capitalizzare l'impiego della più recente tecnologia dei proiettori. I fari anteriori e posteriori utilizzano LED con un'esecuzione estremamente dettagliata con il vertice superiore "spinto" all'indietro.

L'interno è dominato dalla nuova struttura "ponte a incastro" della consolle centrale ispirata dal moderno design del cockpit di un elicottero. L'ampia consolle si tuffa in basso dal pannello strumenti dividendo le coppie di sedili anteriori e posteriori, e domina tutto l'ambiente interno prima di scorrere in alto nel posteriore e nel tetto. Un pannello centrale sopraelevato, al di sopra della testa, contiene l'illuminazione individuale per i passeggeri anteriori, la luce ambiente e uno schermo per l'intrattenimento dei passeggeri posteriori. Ai lati di questa console centrale sopraelevata ci sono due tettucci trasparenti, completati da un pavimento in vetro.

Ulteriori dettagli verrano svelati nel corso del Salone di Parigi.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Ford


Top