dalla Home

Attualità

pubblicato il 6 giugno 2012

Terremoto in Emilia, anche l'Asaps dà il suo contributo

A Concordia sul Secchia arriveranno due container provvisti di illuminazione che saranno adibiti a deposito

Terremoto in Emilia, anche l'Asaps dà il suo contributo

Non solo case auto, anche l'Asaps - Associazione Amici Polizia Stradale - partecipa alla gara di solidarietà per l'Emilia colpita dal terremoto e dona due container provvisti di illuminazione al comune di Concordia sul Secchia, uno dei paesi maggiormente colpiti dal sisma ed a cavallo tra Finale Emilia e Mirandola. La prima colonna di aiuti dell'Asaps partirà venerdì e ad attenderli ci sarà il sindaco del comune modenese e il responsabile della locale protezione civile Daniele Grassi, che è anche capo distretto della Polizia Municipale ed ha intrattenuto i rapporti con l'Asaps. "Una volta giunti sul posto, i rappresentanti della nostra associazione - si legge nella nota - valuteranno ulteriori necessità delle tante persone rimaste senza tetto da oltre due settimane e che continuano a vivere con tensione un sisma che non accenna a finire. L'Asaps si farà carico delle spese di locazione dei due container per i prossimi mesi".

DONAZIONI PER I TERREMOTATI AL 45500
Ricordiamo che fino al 26 giugno è attivo il numero 45500 attraverso il quale si possono donare 2 euro in favore della popolazione colpita dall'emergenza. Il ricavato della sottoscrizione sarà destinato alle necessità indicate dalla Regione Emilia-Romagna. Si può donare inviando un sms o chiamando da rete fissa il numero 45500. Il servizio è attivo solo con gli operatori nazionali Tim, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca e su rete fissa con Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali. La cifra raccolta sarà interamente destinata alle popolazioni colpite. Sulle cifre non grava l'Iva e nessuna quota andrà agli operatori di telefonia.

Autore:

Tag: Attualità , beneficenza


Top