dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 5 giugno 2012

L'Europa lavora al rilancio dell'auto

Domani a Bruxelles si definiranno le linee guida di un piano che potrebbe valere un miliardo di euro

L'Europa lavora al rilancio dell'auto

"Non si tratta di difendere l'esistente, ma di indicare un percorso strategico che permetta alle aziende dell'auto e ai tanti subfornitori di questo settore di superare la crisi di questi mesi". Il commissario europeo per l'Industria, Antonio Tajani, si prepara all'ultima riunione di Cars 21 - il gruppo di costruttori e imprenditori automotive selezionato dalla Commissione europea per delineare il futuro del settore - che si terrà domani in Belgio per mettere a punto la strategia di rilancio dell'industria delle quattro ruote.

"La mia non vuole essere una battaglia di retroguardia - ha detto Tajani a IlSole24ore -. Sul fronte dell'innovazione, il motore a caldo rimarrà il più diffuso nel prossimo decennio. Va migliorato, reso meno inquinante e meno costoso. Nel frattempo, le imprese europee devono poter cavalcare il futuro, vale a dire il motore elettrico e il motore ibrido". Per questo, se nel campo dell'innovazione la Commissione metterà in bilancio per il 2014-2020 investimenti in ricerca e sviluppo pari a 80 miliardi di euro, l'obiettivo "è di far sì che almeno un miliardo sia a disposizione del settore auto".

Autore:

Tag: Attualità , incentivi , unione europea


Top