dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 5 giugno 2012

Prezzi benzina in discesa in attesa dell'accisa sul terremoto in Emilia

I 2 centesimi al litro per il terremoto non sono ancora in Gazzetta Ufficiale. Le "no logo" sempre più competitive

Prezzi benzina in discesa in attesa dell'accisa sul terremoto in Emilia

In attesa che venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'aumento di 2 centesimi di euro al litro per il terremoto in Emilia, si registrano una serie di ribassi dei prezzi alla pompa: secondo la rilevazione giornaliera di Quotidiano Energia la media nazionale della benzina è scesa a 1,832 euro/litro, mentre il Diesel si attesta a 1,721 e il GPL a 0,829, con punte massime rispettivamente a a 1,905 euro/litro per la super; 1,759 per il gasolio e 0,859 per il GPL. Il prezzo medio praticato dalle compagnie in modalita' servito va per la verde dall'1,819 euro/litro di Esso all'1,832 di Tamoil con le no logo a 1,719. Per il Diesel il prezzo odierno alla pompa varia da 1,715 euro/litro di Eni a 1,721 ancora di Tamoil mentre le pompe bianche scendono a 1,588 euro. La forbice per il GPL varia tra i 0,802 euro/litro di Eni e 0,829 di Shell e Tamoil, mentre presso le pompe no logo si scende a 0,791 euro/litro.

DONAZIONI PER I TERREMOTATI AL 45500
Ricordiamo che fino al 26 giugno è attivo il numero 45500 attraverso il quale si possono donare 2 euro in favore della popolazione colpita dall'emergenza. Il ricavato della sottoscrizione sarà destinato alle necessità indicate dalla Regione Emilia-Romagna. Si può donare inviando un sms o chiamando da rete fissa il numero 45500. Il servizio è attivo solo con gli operatori nazionali Tim, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca e su rete fissa con Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali. La cifra raccolta sarà interamente destinata alle popolazioni colpite. Sulle cifre non grava l'Iva e nessuna quota andrà agli operatori di telefonia.

Autore:

Tag: Mercato , tasse , carburanti


Top