dalla Home

Attualità

pubblicato il 4 giugno 2012

Caro benzina: l'Antitrust chiede al governo una banca dati sui prezzi

Secondo l'Autorità favorirebbe la concorrenza a tutto vantaggio degli automobilisti

Caro benzina: l'Antitrust chiede al governo una banca dati sui prezzi

Contro la lotta al caro benzina entra in campo l'Antitrust che chiede al governo di intervenire sul continuo rialzo dei listini creando una banca dati che contenga tutte le informazioni sui prezzi praticati dalle singole stazioni di servizio. Uno strumento valido per stimolare la concorrenza, stando a quanto riferisce l'Antitrust, che dovrebbe persino seguire all'obbligo introdotto per legge nel 2009 di istituire tale sistema informativo. Un aiuto alla sua realizzazione arriverebbe poi da automobilisti ed esperienze straniere.

"Un attento esame delle esperienze estere (ed in particolare di quelle statunitensi) potrebbe fornire utili elementi per ipotizzare sinergie tra pubblica amministrazione ed imprese private che già svolgono con successo in Italia questo servizio (ancorché basandosi solo sulle segnalazioni fornite in maniera discontinua e volontaria da parte degli automobilisti)", si legge nella nota. "La mancata realizzazione di una banca dati istituzionale, che raccolga e pubblicizzi i prezzi praticati da tutti gli impianti presenti sul territorio rappresenta - avverte infine l'Antitrust - un elemento di ostacolo ad un maggiore sviluppo delle dinamiche concorrenziali nel settore".

Autore:

Tag: Attualità


Top