dalla Home

Curiosità

pubblicato il 26 settembre 2006

Honda per la mobilità eco-sostenibile

Honda per la mobilità eco-sostenibile
Galleria fotografica - Honda e mobilità eco-sostenibileGalleria fotografica - Honda e mobilità eco-sostenibile
  • Honda e mobilità eco-sostenibile - anteprima 1
  • Honda e mobilità eco-sostenibile - anteprima 2
  • Honda e mobilità eco-sostenibile - anteprima 3
  • Honda e mobilità eco-sostenibile - anteprima 4
  • Honda e mobilità eco-sostenibile - anteprima 5
  • Honda e mobilità eco-sostenibile - anteprima 6

Il costruttore nipponico presenta una carrellata di novità che hanno l'obiettivo di ridurre le emissioni di CO2, andando incontro alla sempre più obbligatoria mobilità sostenibile.

Honda ha appunto sviluppato una nuova generazione di motori diesel che riducono le emissioni allo scarico allo stesso livello di un motore a benzina. Infatti il nuovo motore diesel è provvisto di un rivoluzionario convertitore catalitico che riduce le emissioni di ossidi di azoto, in misura sufficiente per raggiungere i severi limiti Tier II Bin 5 imposti dall'EPA (Environmental protection Agency). Honda lancerà negli Stati Uniti questa nuova generazione di motori diesel entro i prossimi tre anni.

Inoltre, la Casa giapponese ha tenuto una dimostrazione di guida della nuova generazione di veicoli a celle combustibili, presentando il concept FCX, in una versione più evoluta di quella mostrata al Motor Show di Tokyo del 2005. Il concept FCX adesso presenta un nuovo gruppo batterie, sviluppato da Honda, più compatto e ad alta efficienza. La vendita di un nuovo veicolo, basato su questo concept, comincerà presumibilmente in America e Giappone nel 2008.

Sul fronte delle alimentazioni multiple, invece, Honda ha ideato un nuovo veicolo con sistema ad alimentazione multipla, definito FFV (Flexible Fuel Vehicle) che permette al suo motore di funzionare indifferentemente con etanolo, benzina o mix tra i due. Honda comincerà le vendite in Brasile alla fine del 2006, un paese il Brasile dove il bioetanolo è un carburante che si è già guadagnato la stima della popolazione.

Nel maggio 2006 Honda è stata la prima casa a dichiarare pubblicamente, con decisione completamente volontaria, di voler limitare le emissioni di anidride carbonica. Honda ha pertanto stabilito obiettivi di riduzione di CO2 emessa dai suoi prodotti e dalle sue attività di produzione.

L'annuncio della nuova generazione di tecnologie vuole sottolineare la strada che la casa sta percorrendo con l'obiettivo di ridurre i valori di CO2 emessi, migliorando l'efficienza. Honda sta anche studiando nuovi modi di produzione dell'energia, come l'estrazione dell'etanolo usando la
biotecnologia, o come le celle solari, o infine come l'Home Energy Station (HES), un sistema integrato concepito per le abitazioni, in grado di generare elettricità, calore da riscaldamento e idrogeno per le vetture.

Autore: Filippo Salza

Tag: Curiosità , Honda


Top