dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 28 maggio 2012

Progetto SARTRE: un convoglio di vetture con “pilota automatico” percorre una strada pubblica

L'esperimento, mai compiuto finora, è avvenuto su 200 km di strade spagnole alla velocità di 85 km/h

Progetto SARTRE: un convoglio di vetture con “pilota automatico” percorre una strada pubblica

Abbiamo già avuto modo di trattare del progetto SARTRE (che sta per "Safe Road Trains for the Environment"), che vede come capofila l'azienda inglese Ricardo, e coinvolge altre società tecnologiche e la casa automobilistica Volvo: si tratta di un sistema automatico di guida in colonna su un tracciato stradale pubblico. Il progetto ha avuto una nuova fase di sviluppo: dopo una serie di test al chiuso, il sistema è stato infatti testato recentemente in Spagna, ed ha coinvolto tre vetture Volvo (XC60, V60 e S60) e un camion per 200 km in una giornata; il convoglio si è mosso automaticamente su una strada pubblica, e soprattutto in presenza di altri veicoli, senza creare situazioni critiche o pericolose, e con un rapido adattamento da parte delle persone a bordo.

La fila di auto è stata preceduta da un veicolo in testa, con un pilota professionista, seguito dalle altre vetture, dotate di tecnologie in parte già presenti sulle Volvo attuali (come telecamere, radar, sensori laser) in grado di rilevare il veicolo capofila e le vetture nelle immediate vicinanze; inoltre, attraverso una comunicazione wireless, le auto "ricopiano" accelerazione, frenata e sterzo del primo veicolo, grazie ad un sistema di comandi automatici sviluppato da Ricardo. Durante il test spagnolo, i veicoli hanno "guidato" alla velocità di 85 km/h, con una distanza di circa 6 metri tra una vettura e l'altra -nei test in pista, le distanze provate erano tra 5 ai 15 metri. L'obiettivo del progetto, attivo dal 2009, finanziato dalla Commissione Europea e per il quale sono già stati percorsi 10.000 km di test, è quello di realizzare un sistema di guida automatica, in grado di aiutare chi usa l'auto per lunghi viaggi, che diventa così libero di utilizzare computer, mangiare, leggere libri, riposarsi, come se fosse in treno. L'obiettivo è di migliorare le condizioni di traffico e la sicurezza, ottimizzando anche consumi e emissioni: proprio a quest'ultimo aspetto saranno dedicati i successivi test del progetto SARTRE.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Volvo , auto europee , sicurezza stradale


Top