dalla Home

Mercato

pubblicato il 24 maggio 2012

DR Automobiles Groupe non ha accordi con Dante Di Dario, ex patron di Arena

Smentite alcune indiscrezioni stampa, l'azienda si dice attiva per trovare una soluzione su Termini Imerese

DR Automobiles Groupe non ha accordi con Dante Di Dario, ex patron di Arena

DR torna alla carica. Interrotto il silenzio che per mesi ha fatto sospettare una sua incapacità di rispettare gli impegni presi con lo stabilimento di Termini Imerese (ex sito Fiat), specifica oggi tramite una nota ufficiale che DR Automobiles Groupe non ha alcun accordo societario con l'imprenditore molisano Dante Di Dario, ex patron di Arena. Le voci erano circolate nei giorni scorsi su alcuni organi di stampa e con questo comunicato l'azienda ha anche confermato che "sta lavorando ad un'immissione di equity nel capitale sociale della DR Motor Company spa, pari a 15 milioni di euro".

DR Automobiles Groupe afferma di aver ricevuto fino ad oggi "numerose manifestazioni d'interesse da parte di fondi di investimento e società private, tra le quali non ne figura alcuna riconducibile, neanche indirettamente, all'imprenditore Dante Di Dario". E poi specifica di strare vagliando attentamente tutte le proposte, sulle quali vige al momento un vincolo di riservatezza, "al fine di trovare a breve la soluzione che consentirebbe di chiudere positivamente la trattativa per l'acquisizione dello stabilimento automotive di Termini Imerese". Ricordiamo che sulla vicenda il 4 giugno si terrà il primo faccia a faccia Di Risio-Passera.

Autore:

Tag: Mercato , auto italiane


Top