dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 22 maggio 2012

Il Brasile vara gli incentivi insieme a banche e costruttori

Sconti sui listini, sostegno al credito e tasse più basse per sostenere il terzo mercato mondiale

Il Brasile vara gli incentivi insieme a banche e costruttori

Ad un mercato dell'auto in flessione del 3,3% nei primi tre mesi del 2012 e ad un reais ai minimi storici, il Governo brasiliano ha risposto oggi varando d'accordo con le banche e i costruttori un programma di incentivi basati su riduzione dell'IPI, l'imposta sui prodotti industrializzati, facilitazione dell'accesso al credito e sconti sui listini. L'imposta verrà ridotta del 7% allo 0% per tutte le vetture fino a 1.000 cc e dal 13 e 11% fino al 6,5 e 5,5% rispettivamente per le vetture a benzina e alcool di cilindrata da 1.000 a 2.000 cc. Gli istituti di credito si sono impegnati a praticare migliori condizioni per i finanziamenti ai correntisti, mentre le Case praticheranno sconti dal 2,5 all'1,5% a seconda della cilindrata. "Il consumatore beneficerà di uno sconto finale di circa il 10%", ha detto il ministro delle Finanze Guido Mantega presentando il piano che sarà in vigore fino al 31 agosto.Della manovra dovrebbe beneficiare soprattutto Fiat, da un decennio leader di mercato in Brasile.

Autore:

Tag: Mercato , incentivi , dall'estero


Top