dalla Home

Attualità

pubblicato il 22 maggio 2012

DR Motor a Termini Imerese: il 4 giugno incontro Di Risio-Passera

Il numero uno della Casa molisana ha rassicurato il presidente siciliano Lombardo, ma lavoratori e sindacati rimangono scettici

DR Motor a Termini Imerese: il 4 giugno incontro Di Risio-Passera

Se davvero lo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese passerà alla molisana DR Motor si saprà il prossimo 4 giugno, quando il proprietario della Casa di Macchia d'Isernia Massimo Di Risio incontrerà il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera . E' quanto ha comunicato lo stesso Di Risio ieri in un incontro a Palermo al presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo e all'assessore per le Attività produttive Marco Venturi nel quale, secondo una nota stampa di Palazzo d'Orleans, "Di Risio, parlando con Lombardo e Venturi, ha rassicurato l'amministrazione regionale siciliana sulla tenuta finanziaria del suo gruppo e sulla concreta possibilita', quindi, di superare il momento di verifica tecnica finanziaria, richiesto sia dalla Regione siciliana, sia dal ministero dello Sviluppo Economico".

"Se il piano originario può essere realizzato daremo il massimo apporto. Se non dovessero esserci le condizioni per raggiungere l'obiettivo di una soluzione industrialmente e finanziariamente solida, ci impegneremo a trovarla", aveva detto la scorsa settimana il Ministro, ma i lavoratori, che da giorni protestano per il ritardo nel passaggio di consegne da Fiat a DR, rimangono scettici. "La verità - ha detto Vincenzo Comella della Uilm - è che non solo Di Risio ha fallito ma anche Invitalia ha sbagliato a dicembre quando ha giudicato valida la proposta dell'imprenditore molisano. Già sono passato cinque dei quindici concessi nell'ultimatum dal ministro Passera a Di Risio. Ma se il quattro giugno Di Risio non dovesse trovare questo investitore, cosa faremo? Cosa ne sara' dei 2200 lavoratori di Termini?".

Autore:

Tag: Attualità , Dr , produzione


Top