dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 22 maggio 2012

Shell Eco-marathon Europe 2012

Fra i record stabiliti sulle strade di Rotterdam c’è quello dei 611,1 km con un litro di benzina. Bene i team italiani

Shell Eco-marathon Europe 2012
Galleria fotografica - Shell Eco-marathon Europe 2012Galleria fotografica - Shell Eco-marathon Europe 2012
  • Shell Eco-marathon Europe 2012 - anteprima 1
  • Shell Eco-marathon Europe 2012 - anteprima 2
  • Shell Eco-marathon Europe 2012 - anteprima 3
  • Shell Eco-marathon Europe 2012 - anteprima 4
  • Shell Eco-marathon Europe 2012 - anteprima 5
  • Shell Eco-marathon Europe 2012 - anteprima 6

Si è svolta a Rotterdam la 28esima edizione della Shell Eco-marathon Europe. La competizione, riservata agli studenti, ha visto la partecipazione di 181 team, provenienti da 20 paesi europei differenti, sfidarsi con veicoli ad elevata efficienza energetica, con l'obiettivo di percorrere quanta più distanza possibile con il minor consumo di carburante. Nonostante la complessità tecnica di questa edizione (si correva per la prima volta su un circuito cittadino) sono stati stabiliti ben tre record, due nella categoria UrbanConcept e uno in quella dei Prototipi.

I RECORD DELL'EDIZIONE 2012
A prevalere nella categoria UrbanConcept sono stati i francesi del team Electricar Solution del Lycee des metiers Charles Privat che sono riusciti a percorrere 262.6 Km con 1 solo kWh di energia, migliorando di 29.6 il precedente risultato della classe dei veicoli alimentati a batteria elettrica. Molto buono anche il risultato della Technical University of Denmark; il DTU Roadrunners team, infatti, è riuscito a percorrere 611.1 km con un solo litro di benzina, migliorando di ben 102 km il risultato ottenuto l'anno scorso. Nella categoria Prototipi si è distinto il team MAC Eco dell'istituto olandese ROC ter Aa, con un veicolo alimentato a GTL ("Gas To Liquid", carburante sintetico ottenuto dal gas naturale, praticamente privo di zolfo che riduce notevolmente le emissioni di NOx) che ha corso 416.3 Km con l'equivalente di 1 litro di carburante, battendo il record fissato nel 2011 con 138 Km per litro. Il team Microjoule de La Joliverie, già noto per gli straordinari risultati delle scorse edizioni, ha gareggiato con un Prototipo alimentato a gasolio e ha percorso ben 2.832,8 Km con l'equivalente di 1 litro di carburante.

I TEAM ITALIANI PREMIATI
Alla Shell Eco-marathon hanno partecipato anche 12 squadre italiane, in rappresentanza di 9 università e istituti tecnici. Sul podio l'ITIP Bucci di Faenza, primo classificato nella categoria Urban Concept, classe GPL con 245 km con un solo litro di carburante. Tra i riconoscimenti off-track, si è distinto il team Zero C dell'I.T.I.S. Leonardo da Vinci di Carpi che ha vinto il Technical Innovation Award, premio assegnato per l'innovativo sistema in grado di ottimizzare l'utilizzo della fuel cell. Questa tecnologia, che permette di recuperare l'energia durante la fase di frenata del pilota e di rilasciarla successivamente, non è una novità, ma illivello di efficienza raggiunto dai ragazzi di Carpi ha impressionato la giuria. Il Communication Award, premio assegnato per la capacità di coinvolgere un ampio pubblico e suscitare interesse verso il proprio progetto è andato, invece, al team H2politO del Politecnico di Torino.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , mobilità sostenibile , carburanti alternativi


Top