dalla Home

Interviste

pubblicato il 17 maggio 2012

Automotive Dealer Day: Hyundai e la crisi... degli altri

Fabrizio Longo, managing director di Hyundai Italia, ci spiega la strategia vincente della Casa sudcoreana

Automotive Dealer Day: Hyundai e la crisi... degli altri

Crisi, crisi, crisi. Stanchi di sentirne parlare, ci siamo fermati a fare due chiacchiere con Fabrizio Longo, managing director di Hyundai Italia. Azienda che sta conoscendo uno sviluppo senza precedenti (+20% nel 2011, + 9% nei primi mesi del 2012), grazie a un piano di sviluppo che non trascura nemmeno un aspetto del business automotive.

OmniAuto.it: Prodotto sempre più competitivo, notorietà del Marchio a livelli mai così alti: Hyundai continua la sua striscia positiva. Quali sono le future novità che gli automobilisti devono attendersi dalla Casa coreana?
Fabrizio Longo: Prima di tutto un continuo sviluppo del prodotto, su cui stiamo investendo moltissimo. Lo sforzo profuso riguarda la qualità, come testimoniato dai cinque anni di garanzia, ma non trascura il design. Anzi, proprio lo stile degli ultimi prodotti ha permesso di compiere un importante salto di qualità avvicinando molti clienti nuovi. Una stratega che Hyundai consoliderà anche nei prossimi anni. Altra novità, anche se di carattere più generale, è il riposizionamento del Marchio attraverso una nuova e molto più aggressiva strategia di comunicazione. Basti pensare alle campagne di i30 e ix35: usano un linguaggio che fino a non molto tempo fa non era pensabile per un'azienda come la nostra.

OmniAuto.it: Quali sono i futuri sviluppi della rete vendita Hyundai?
Fabrizio Longo: La rete vendita è senza dubbio un fattore chiave per il successo di un Marchio. Noi stiamo investendo moltissimo in formazione, al fine di migliorare la nostra quota di mercato nelle flotte aziendali; risorse importanti le abbiamo destinate anche al rafforzamento dell'usato e dell'aftersale. Senza trascurare, ovviamente, l'adeguamento dell'immagine: il brand si è rafforzato, lo stesso processo deve essere intrapreso anche da chi ci rappresenta sul territorio.

OmniAuto.it: Quanto può incidere il concessionario nel successo di una Casa automobilistica?
Fabrizio Longo: In modo determinante. E' molto più importante soddisfare il cliente e fidelizzarlo, piuttosto che vendere un numero anche superiore di auto ma non riuscire poi a seguire come si deve l'automobilista. Hyundai vuole iniziare un ciclo di successo e per ottenerlo punta proprio sulla customer satisfaction.

Autore: Adriano Tosi

Tag: Interviste , Hyundai , immatricolazioni , auto coreane , interviste , automotive dealer day


Top