dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 maggio 2012

Aprile in declino del 6,9% per il mercato auto europeo

Vendite continentali ancora giù. Segni di ripresa solo in Germania, Regno Unito e Francia

Aprile in declino del 6,9% per il mercato auto europeo

Con 1.017.912 vetture immatricolate nel mese di aprile il mercato europeo dell'auto si è chiuso con un saldo negativo del 6,9%, un declino che conferma il trend registrato a livello continentale di marzo, che si era chiuso con un -7%. A trascinare verso il basso le immatricolazioni del mercato comunitario è soprattutto il mercato di Italia (-18%), il quarto in Europa per volumi, ma si registra un tracollo soprattutto nella Grecia a rischio default, che ha perso il 56,7% e in Portogallo (-41,7%), mentre perdono fortemente anche Spagna (-21,7%), Olanda (-13,6%), Belgio (-11,9%).

GRANDI IN CONTROTENDENZA
Fra i mercati principali, a dare segni di salute è soprattutto la Germania, che è cresciuta del 2,9% confermando la ripresa di quota del mese scorso. Il mercato teutonico chiude dunque il quadrimestre con un aumento dell'1,8% e 1.047.702 targhe. Meglio rispetto al totale del mercato europeo, anche il mercato britannico, che dopo l'incremento già registrato in marzo conferma la crescita con 142.322 unità che valgono una crescita del 3,3%. Con 166.552 auto vendute, il mercato francese contiene il calo ad appena l'1,9%, fornendo un segnale di stabilizzazione rispetto al 1° trimestre dell'anno, penalizzato dal confronto con un periodo 2011 caratterizzato dalla coda degli incentivi al rinnovo del parco. In termini cumulati, infatti, la flessione ammonta al 17,5% con 674.382 immatricolazioni.

GLI ANDAMENTI DELLE CASE
La quota di mercato europea del Gruppo Fiat è scesa dell'11,5 e del 18,2% nel quadrimestre. Fra i marchi del Lingotto si salva solo Jeep, che ha guadagnato un 27,5% (2.089 unità). Confrontando il mese di aprile 2012 con il 2011, perdite considerevoli anche per Suzuki, (-22%), Nissan (-20%), Renault (-15,1%), Toyota (-14,4%), Mazda (-9,4%), Volvo (-8,9%) e Ford (-8,6%). In calo, anche se contenuto ad un -5,8% , anche i volumi del Gruppo Volkswagen, che perde con tutti i marchi tranne che con Audi (+3,9%), Skoda (+3,3%) e il polo del lusso Bentley-Bugatti-Lamborghini (+4,8%). Giù del 10,9% anche GM, che si può consolare però con il +22,6% di Chevrolet. Guadagnano quota invece Jaguar-Land Rover (+29,3%) e Kia (+19,1%), mentre rimangono stabili e anzi hanno guadagnato in aprile qualche centinaio di unità BMW Group (+2,6%), Honda (+2,4%), mentre rimangono stabili Hyundai (+0,3) e Daimler (+0,1%).

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top