dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 maggio 2012

Hyundai i20, la nuova da 11.250 euro

Stile “fluidificato”, interni rivisti, più sicurezza ed emissioni da record per la coreana da 4 metri

Hyundai i20, la nuova da 11.250 euro
Galleria fotografica - Hyundai i20 restylingGalleria fotografica - Hyundai i20 restyling
  • Hyundai i20 restyling - anteprima 1
  • Hyundai i20 restyling - anteprima 2
  • Hyundai i20 restyling - anteprima 3
  • Hyundai i20 restyling - anteprima 4
  • Hyundai i20 restyling - anteprima 5
  • Hyundai i20 restyling - anteprima 6

La Hyundai i20 rinnovata parte da 11.250 euro e sarà in vendita già dal mese di giugno con l'unica eccezione delle versioni con il nuovo motore Diesel 3 cilindri 1.1 da 75 cv, attesa invece per settembre e capace di offrire nella variante Blue Drive emissioni di CO2 pari a 84 g/km, il valore più basso del mercato per un'auto mossa da motorizzazione convenzionale. Nuovo il frontale, nuovi i fari posteriori e ampiamente rivisti anche gli interni e la dotazione di sicurezza, uno dei punti forti di i20 sin dalla sua presentazione.

TRE ANNI IN CRESCENDO
La Hyundai di segmento B dunque si rinnova a 3 anni della prima presentazione avvenuta nel 2009 nel corso dei quali si è guadagnata una quota del 2,3% in Italia con un successo crescente fino a raggiungere 7.800 unità lo scorso anno portando a circa 20mila quelle totali dal lancio. La i20 fu allora la prima Hyundai ad adottare il nuovo sistema di denominazione e fu il primo modello ad essere sviluppato in Europa anche se è costruita in Turchia (5 porte) e in India (3 porte) che in Europa vale un terzo del mix di carrozzeria mentre da noi la variante con più aperture riguarda il 95% delle vendite con un bilancio praticamente pari tra motorizzazioni a benzina e a gasolio. Dato fondamentale è l'80% di conquista, effettuata su marchi come Renault, Peugeot, Ford, Opel e Volkswagen. Cresce anche la lunghezza: circa 50 mm che portano la quota totale a 3.995 mm a causa dei paraurti più marcati, una delle misure tese a confermare le 5 stelle EuroNCAP anche con i nuovi e più severi standard di verifica.

ANCORA PIÙ BLUE DRIVE
Tre gli allestimenti previsti (Classic, Sound Edition e Comfort), anzi quattro con la Blue Drive - stop&start, pneumatici a bassa resistenza di rotolamento e recupero dell'energia in rilascio - disponibile per tre motorizzazioni su quattro disponibili ovvero l'1,2 litri a benzina da 85 CV e l'1,4 litri da 100 CV e i Diesel 1.1 da 75 CV e 1.4 da 90 CV, quest'ultime tre con cambio a 6 rapporti. Solo il motore più potente può avere il cambio automatico a 4 rapporti a 1.200 euro. Di serie su tutte ci sono 6 airbag, ESC - che qui è denominato VDM -, climatizzatore, vano refrigerato, chiusura centralizzata, volante regolabile in altezza e profondità, computer di bordo, cerchi da 14 pollici, 4 freni a disco. Sulla Sound Edition si aggiungono la chiusura con telecomando, i cerchi da 15 pollici, luci diurne a Led, maniglie in tinta con la carrozzeria, sistema multimediale Pioneer con navigatore, schermo da 6,1 pollici con comandi la volante, Bluetooth e prese aux e USB, retrovisori esterni elettrici. Sarà presumibilmente quest'ultimo l'allestimento più venduto della gamma.

COMFORT DI NOME E DI FATTO
La Comfort aggiunge gli alzacristalli posteriori, i cerchi in lega da 16 pollici, il climatizzatore automatico, la ruota di scorta di dimensioni ridotte al posto del kit di gonfiaggio, la rete ferma bagagli, il sensore fari, i sensori di parcheggio, il riconoscimento vocale, gli specchietti ripiegabili elettricamente e il rivestimento in pelle per volante e pomello del cambio. Per andare oltre si può optare per alcuni pacchetti. Il Premium Pack per 1.000 euro aggiunge il cruise control, il retrovisore interno antiabbagliamento automatico, la retrocamera con visore integrato nello specchietto interno e il sensore di pressione. Altri 1.000 euro dell'Exclusive Pack e ci sono il quadro strumenti Cluster Super Vision, le maniglie esterne in tinta, il sistema di accesso senza chiave con avviamento a pulsante, i sedili anteriori riscaldabili con poggiatesta regolabili in inclinazione.

DUE PORTE PER 500 EURO
La differenza tra le variante 3 porte e 5 porte è di 500 euro mentre è confermata anche sulla i20 la garanzia Tripla 5 ovvero 5 anni di copertura sulla vettura, 5 anni di assistenza stradale e 5 anni di controlli gratuiti. Anzi per la prima volta questo tipo di copertura viene applicata a livello europeo mentre in Italia è in vigore dal luglio del 2010. La prospettiva è di migliorare ulteriormente la presenza di i20 nel segmento di Punto, Fiesta, Polo e 208, in attesa di altri concorrenti forti come la nuova Clio.

Scegli Versione

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Hyundai , auto coreane , guida all'acquisto


Top