dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 14 maggio 2012

25h di Magione: la Peugeot 208 vince con 37,5 km/l

Grande risultato della nuova piccola del Leone in versione 1.4 e-HDi portata in gara dal team di Panorama Auto

25h di Magione: la Peugeot 208 vince con 37,5 km/l

E' stata una sfida all'ultima goccia di carburante l'edizione 2012 della 25h di Magione Energy Saving Race, la competizione "economy run" riservata a vetture stradali organizzata dall'Autodromo dell'Umbria in collaborazione con ACI Perugia più impegnativa d'Italia. A rendere ancora più dura la vita ai numerosi partecipanti il rinnovato format di gara che prevedeva uno splendido percorso stradale di 52 km intorno al Lago Trasimeno da ripetere dieci volte e una seconda parte di gara in pista, con un long run di ben 12 ore alla ricerca del miglior equilibrio fra velocità media e consumi.

TRIONFO PEUGEOT
Il risultato migliore in assoluto è stato quello della nuova Peugeot 208 1.4 e-HDi portata in gara dai giornalisti di Panorama Auto, vittoriosi in entrambe le prove con una percorrenza di ben 37,5 km/l nella prova stradale e 30,44 km/l nella sessione in pista. Nello stesso segmento, ma con alimentazione a benzina, la Nissan Micra della concessionaria Primacar di Perugia con una percorrenza di 19,02 km/l. Il segmento C ha visto primeggiare la Honda Civic della concessionaria F.lli Palomba, con 20,88 km/l, seconda la Nissan Juke della Primacar con 14,67 km/l. Nello stesso segmento, ma alimentazione diesel ha primeggiato la Citroen DS4 dell'UIGA con 27,47 km/l, che ha preceduto la Mercedes SLK CDI 250 dei giornalisti di RAI News che ha totalizzato 17,77 km/l. Il segmento D ha visto la BMW 320 EfficientDynamics della concessionaria ADMotor di Perugia essere la vettura più "risparmiosa" tra le alimentate a gasolio, con un consumo di 20,67 km/l, seguita dalla Mercedes E 250 CDI Coupé di OmniAuto.it con 16,07 km/l. La Mercedes, la ML 250 BlueTec con alimentazione a gasolio, protagonista del segmento E per l'equipaggio della testata web Autoblog.it con 14,06 km/litro. Nel segmento delle grandi anche la Mercedes E 200 NGT, affidata al team della rivista Ecocar, l'unica vettura con alimentazione mista benzina/metano. Fra le vetture elettriche, la Smart ForTwo Electric Drive ha percorso 106,8 km (due giri dell'anello stradale) alla media di 44,82 km/h, mentre la Citroen C-Zero è stata autrice dei 106,8 alla media di 38,59. Anche la Opel Ampera, auto elettrica ad autonomia estesa del settore C, guidata da un altro team giornalistico UIGA, è riuscita a percorrerne 267.8 km in elettrico e 259,1 km percorsi utilizzando il generatore a benzina.

IL RESPONSO DELLA PISTA
Il percorso in pista, pur con le caratteristiche di ripetitività del tracciato, ha confermato le prestazioni effettuate nella prima pare di gara stradale. In questo caso le emissioni minime di CO2 registrate nel segmento B (utilitarie), fra le vetture diesel dalla Peugeot 208 Hdi 1,4 HDi sono state di 86,25 gr al chilometro. Stesso segmento, ma alimentazione a benzina, la Nissan Micra con 20,88 km/l. Per il segmento C la Honda Civic ha consumato i 18,27 km/l. Fra le vetture diesel la Citroen DS4 ha consumato 21,88 km/l. Nel segmento D la BMW 320 Efficientdynamics ha chiuso a quota 19,9 km/l, seguita dalla nostra E Coupé che ha raggiunto i 16,1 km/l. Fra le grandi, la Mercedes ML 250 BlueTec ha consumato 16,28 km/l. Infine le Elettriche del segmento A, con la Smart ForTwo Electric Drive che ha percorso 56 giri alla media di 59 km/h e la Citroen C-Zero autrice di 64 giri alla media di 47 km/h. Per la Opel Ampera, che in pista non aveva possibilità di ricaricare le batterie elettriche con frenate e discese, alla fine dei 175 giri percorsi sono rimasti ancora 129 km di autonomia in regime esclusivamente elettrico.

[Foto: Foto AMBROSI]

Scegli Versione

Autore:

Tag: Eventi , Peugeot , metano , mobilità sostenibile , auto elettrica , carburanti alternativi , nuovi motori , gare , carburanti


Top