dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 8 maggio 2012

Incentivi all'auto elettrica: il ministro Clini ne assicura la discussione in Parlamento

Dovevano arrivare entro quest'anno, ma non sono ancora certi. La ricerca dei fondi prosegue

Incentivi all'auto elettrica: il ministro Clini ne assicura la discussione in Parlamento
Galleria fotografica - MotechECO 2012Galleria fotografica - MotechECO 2012
  • MotechECO 2012 - anteprima 1
  • MotechECO 2012 - anteprima 2
  • MotechECO 2012 - anteprima 3
  • MotechECO 2012 - anteprima 4
  • MotechECO 2012 - anteprima 5
  • MotechECO 2012 - anteprima 6

Le auto elettriche avranno i loro incentivi, ma come e quando ancora non si sa. "Il progetto è in discussione in Parlamento", ha detto oggi il ministro dell'ambiente Corrado Clini al MotechEco, confermando quanto già anticipato da OmniAuto.it ovvero che, come ci avevano riferito fonti riservate, attualmente siamo "in una fase riflessiva". "L'auto elettrica è una soluzione importante. Il Governo in realtà sta favorendo la diffusione di vetture a batterie attraverso la disponibilità di parcheggi gratuiti, dando il libero accesso ai centri storici e nelle zone a traffico limitato e con i lavori di ampliamento delle colonnine di ricarica", ha aggiunto Clini, confermando che l'intenzione c'è: sono i soldi che mancano.

E' dal 2009 infatti che nessun tipo di auto è incentivata dallo Stato e più volte i politici intervistati da OmniAuto.it hanno confermato la volontà di procedere con un'attivazione di bonus. Si sono anche detti aperti a delle proposte per trovare i fondi necessari ed il Centro Studi Promotor GL events ha suggerito al Governo Monti di trovarli nella lotta all'evasione del bollo auto, che è stimata in un miliardo di euro all'anno. Ma fino ad oggi non ci sono ancora state iniziative concrete. Nel frattempo sia le case auto che gli italiani, come è emerso da una recente indagine, continuano ad invocare incentivi all'auto elettrica. Ricordiamo infatti che il nostro Paese è tra gli ultimissimi in Europa in questa materia:

Danimarca: 19.050 euro (bonus privati), 19.050 euro (bonus aziende)
Francia: 5.000 euro (bonus privati), 12.335 euro (bonus aziende)
Belgio: 9.250 euro (bonus privati), Deducibilità al 120%-Ammortamento in 2 anni (bonus aziende)
Regno Unito: 5.867 euro (bonus privati), 13.726 euro (bonus aziende)
Olanda: 6.783 euro (bonus privati), 13.923 euro (bonus aziende)
Norvegia: 9.952 (bonus privati), 9.952 euro (bonus aziende)
Portogallo: 5.000 euro + 1.500 di rottamazione + 155/anno esenzione bollo (bonus privati), Esenzione tasse (da 900 a 2.031 euro) + 155/anno esenzione bollo (bonus aziende)
Spagna: 6.480 euro (bonus privati), 6.480 euro (bonus aziende)
Grecia: 3.563 euro (bonus privati), 3.563 euro (bonus aziende)
Austria: 2.850 euro (bonus privati), 2.850 euro (bonus aziende)
Svizzera: 2.012 euro (bonus privati), 1.359 euro (bonus aziende)
Finlandia: 1.811 euro (bonus privati), 1.811 euro (bonus aziende)
Germania: 925 euro (bonus privati), 925 euro (bonus aziende)
Italia: Esenzione bollo per 5 anni 200 euro/anno (bonus privati), Esenzione bollo per 5 anni 200 euro/anno (bonus aziende)
Svezia: 570 euro (bonus privati), 570 euro (bonus aziende)
[Dati 2011]

Autore:

Tag: Attualità , incentivi , auto elettrica


Top