dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 7 maggio 2012

Honda sperimenta il sistema per evitare le code "a elastico"

L'elettronica invia indicazioni per suggerire una guida più fluida

Honda sperimenta il sistema per evitare le code "a elastico"

L'elettronica sta diventando sempre più la protagonista delle automobili del futuro, come dimostra la nuova tecnologia realizzata per la prima volta da Honda, che sarebbe in grado di ridurre la congestione del traffico, attraverso una valutazione del modo di guidare del conducente: un sistema per evitare le ben note code "a elastico", frequentissime anche nelle strade italiane, dovute alle continue accelerazioni e frenate in condizioni di traffico intenso. Honda ha sperimentato teoricamente questa tecnologia insieme al Centro di Ricerca per la Scienza e Tecnologia Avanzata dell'Università di Tokyo fino allo scorso aprile, permettendo un aumento della velocità media di circa il 23% e un risparmio di carburante quasi dell'8%. I primi test effettivi saranno realizzati su strade pubbliche proprio in Italia nel corrente mese di maggio, e quindi in Indonesia a luglio, con l'obiettivo finale del lancio effettivo della tecnologia sul mercato.

Il sistema non prevede l'invio di informazioni generali sul traffico, funzione presente ad esempio in alcuni navigatori satellitari, ma effettua invece il monitoraggio dell'accelerazione e decelerazione del veicolo, suggerendo, con la variazione del colore di un apposito display, il modo migliore per ottenere una guida più fluida. Questo permetterebbe anche agli altri conducenti di ridurre frenate brusche e accelerazioni. Il sistema potrà essere ulteriormente migliorato del 16% in termini di velocità e del 5% per ciò che riguarda i consumi, con il collegamento ad un server cloud (cioè via internet o rete equivalente), che permetterà di sincronizzare il veicolo con quelli che lo precedono e mantenere rispetto a questi una distanza costante, mediante l'Adaptive Cruise Control. Una tecnologia, insomma, in grado di migliorare la qualità della vita a bordo, ridurre i tamponamenti e diminuire consumi ed emissioni inquinanti.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Tecnica , Honda , auto giapponesi , sicurezza stradale


Top