dalla Home

Eventi

pubblicato il 8 maggio 2012

Gilles Villeneuve: una mostra a 30 anni dalla scomparsa dell’ “Aviatore”

Dall’8 maggio al 10 giugno Modena ospita vetture, cimeli e documenti inediti del campione canadese

Gilles Villeneuve: una mostra a 30 anni dalla scomparsa dell’ “Aviatore”
Galleria fotografica - Mostra "Gilles Villeneuve un uomo nella leggenda"Galleria fotografica - Mostra "Gilles Villeneuve un uomo nella leggenda"
  • Mostra \
  • Mostra \
  • Mostra \
  • Mostra \
  • Mostra \
  • Mostra \

Oggi, a 30 anni esatti dalla scomparsa, viene inaugurata a Modena la prima mostra dedicata a Gilles Villeneuve, pilota canadese entrato nella leggenda della Formula 1. Si tratta dell'omaggio che la tredicesima edizione di "Modena Terra di Motori" vuole tributare ad un pilota ricordato per il particolare stile di guida a bordo delle Ferrari, quel modo di correre che gli valse il soprannome di "Aviatore". Ad inaugurare l'esposizione "Gilles Villeneuve un uomo nella leggenda" ci saranno la moglie Joanna Barthe Villeneuve e la figlia Melanie, che taglieranno il nastro dell'evento che propone tre Ferrari, caschi e tute di Gilles, volanti, alettoni e ruote usati nelle prestazioni più celebri, foto d'epoca, filmati e interviste inedite. La mostra monografica, che prosegue fino al 10 giugno, è realizzata grazie alla collaborazione della famiglia Giacobazzi, già sponsor di Villeneuve fin dal suo primo anno in Ferrari, la cui collezione privata Donelli Vini viene per la prima volta esposta al pubblico.

I bolidi della massima formula presenti sono la Ferrari 312T4 del 1979, la Ferrari 126 CK del 1981 e la Ferrari 308, l'auto privata che Villeneuve usava nel tempo libero. Ci sarà anche la stanza "Zolder 8 Maggio ore 13.52", uno spazio interamente dedicato proprio al Gran Premio del Belgio del 1982, la gara che Gilles non corse mai: morì in uno schianto a 225 Km/h durante le qualifiche. Qui, intorno alla scocca di una monoposto d'epoca identica a quella guidata da Villeneuve, sono esposti alcuni pezzi recuperati dopo il tragico incidente: il volante, una gomma, un alettone e il musetto dell'auto. La mostra è aperta al pubblico dall'8 maggio al 10 giugno presso la sede espositiva del Foro Boario di Modena (via Bono da Nonantola, 2) e osserva e seguenti orari: da martedì a giovedì 15.30-19.30, da venerdì a domenica 9.30-13.30 e 15.30-19.30. La mostra rimane chiusa il lunedì. Il costo del biglietto intero è di 5 euro, l'ingresso ridotto costa 3 euro. Martedì 8 maggio, giorno dell'inaugurazione, il pubblico può visitare la mostra dalle 19.30 alle 22.00

Autore:

Tag: Eventi , formula 1 , VIP , auto storiche , piloti , mostre


Top