dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 maggio 2012

Renault apre a Nissan le porte della Russia

L'Alleanza Renault-Nissan ha ottenuto una partecipazione di maggioranza indiretta in AvtoVaz, primo costruttore auto in Russia e produttore di Lada

Renault apre a Nissan le porte della Russia

Un accordo firmato a Parigi rafforza la presenza di Renault e Nissan nel mercato russo, attualmente uno dei più forti nel panorama europeo, depresso economicamente e con le immatricolazioni in vertiginoso calo e che vede proprio nella Russia una delle piazze più promettenti (i redditi annuali di oltre 10 milioni di famiglie russe superano già i 50.000 dollari americani, circa 38.101 euro al cambio attuale). L'Alleanza Renault-Nissan, per cui la Russia rappresenta il terzo mercato al mondo dopo la Cina e gli Stati Uniti, e la società pubblica Russian Technologies hanno deciso creare una joint-venture che darà all'Alleanza Renault-Nissan una partecipazione di maggioranza indiretta (74,5%) in AvtoVaz, primo costruttore auto in Russia e produttore di Lada. Renault aveva già acquisito il 25% del capitale di AvtoVaz nel 2008 ed ha aiutato AvtoVaz ad avviare una profonda ristrutturazione, ma per Nissan si tratta di una vera novità, visto che non è azionista di AvtoVaz.

Per acquisire il 67,13% del capitale della joint-venture Renault investirà circa 300 milioni di dollari (228 milioni di euro circa al cambio attuale) e Nissan circa 450 milioni (342 milioni di euro circa al cambio attuale), che in totale saranno versati in più tranche da oggi sino al 2014, data in cui la transazione sarà finalizzata. Russian Technologies ridurrà i suoi prestiti a AvtoVaz di circa 7 miliardi di rubli (181 milioni di euro circa al cambio attuale) ricevendo i proventi dalla vendita anticipata degli attivi non strategici da parte di AvtoVaz. Il resto di questi prestiti senza interesse, del valore di circa 46 miliardi di rubli (1.186 miliardi di euro circa al cambio attuale), sarà prolungato a lungo termine. Questo consentirà ad AvtoVaz di avere un bilancio solido, senza problemi di liquidità. L'Alleanza Renault-Nissan procederà nei prossimi mesi ad un audit finanziario, giuridico e ambientale e le parti dovranno firmare gli accordi definitivi e concludere la transazione entro il 2012, con la riserva di ottenere le autorizzazioni regolamentari di utilizzo. La joint-venture acquisirà la totalità delle quote detenute da Troika Dialog in AvtoVaz entro il 2014.

Autore:

Tag: Mercato , russia


Top