dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 26 aprile 2012

Rc auto: l’italiano medio è in quarta classe

In prima ci sono i pensionati, nell'ultima gli studenti, gli operai e i disoccupati. La regione più virtuosa è il Veneto, l'ultima è la Puglia

Rc auto: l’italiano medio è in quarta classe

Rc auto sempre più cara, ma a quale classe appartengono gli italiani? La risposta la dà un'indagine di Facile.it che su un campione di oltre un milione di preventivi di rinnovo della polizza auto ha monitorato la condizione degli automobilisti italiani deducendo che la maggior parte di loro è in quarta classe. Un risultato tutto sommato buono, ma va detto che nell'indagine sono stati compresi anche i preventivi di chi ha dichiarato di aver usufruito delle agevolazioni della Legge Bersani ereditando la classe di merito di un familiare convivente. Curioso poi che gli uomini abbiano mediamente una classe di merito migliore rispetto a quella delle donne (loro in quarta, le altre in quinta). Tuttavia è probabile che il risultato dipenda da un numero maggiore di anni passati dietro al volante. Entriamo più in dettaglio.

CLASSI DI MERITO E CLASSI SOCIALI
Tra le diverse categorie, quelle che hanno dichiarato in percentuale maggiore l'appartenenza alla prima classe di merito sono stati i pensionati (ben il 66%, ma in questo caso l'età aiuta a primeggiare), seguiti dai vigili urbani e gli altri appartenenti alle forze armate (60,5%) e, in terza posizione, dai dirigenti (57,8%). Più sfortunati, e sicuramente penalizzati da un'età media più bassa, gli studenti (solo il 14,6% è in prima classe, dato che comunque comprende anche chi ha usufruito dei vantaggi della legge Bersani), gli operai e i disoccupati, rispettivamente con il 44,8% e 46,7% di cittadini in prima classe di merito.

VENETI, CITTADINI "DI PRIMA CLASSE"
Analizzando, infine, il campione dal punto di vista della Regione d'appartenenza, si è scoperto che la concentrazione maggiore di cittadini in prima classe di merito è in Veneto, dove si arriva al 55,2% degli utenti totali; seguono i cittadini del Molise (53,2%) e quelli della Valle d'Aosta (52,9%). Si comportano peggio i cittadini di Puglia (39,8%), Calabria (41,7%) e Lombardia (42,5%). Di seguito la classifica delle Regioni italiane sulla base della percentuale di cittadini che si dichiarano in prima classe di merito:

Veneto 55,2%
Molise 53,2%
Valle d'Aosta 52,9%
Trentino Alto Adige 52,8%
Abruzzo 52,2%
Marche 51,6%
Lazio 51,5%
Sardegna 51,5%
Umbria 49,6%
Campania 49,5%
Toscana 48,9%
Friuli Venezia Giulia 46,6%
Basilicata 46,5%
Sicilia 46,0%
Liguria 45,4%
Emilia Romagna 44,7%
Piemonte 44,0%
Lombardia 42,5%
Calabria 41,7%
Puglia 39,8%

Scopri tutto sulle assicurazioni.

Autore:

Tag: Attualità , assicurazioni


Top