dalla Home

Mercato

pubblicato il 18 aprile 2012

L’auto riparte da Internet

Dal convegno Internet motors le soluzioni del futuro per il mondo automotive

La crisi? Un'opportunità per rompere i vecchi schemi aziendali e introdurre soluzioni innovative. Prime tra tutte quelle legate al web. E' quanto emerso a Internet motors, la giornata di formazione tenutasi ieri all'Hotel Principe di Savoia di Milano, al quale hanno aderito oltre 500 concessionari alla ricerca di proposte concrete per affrontare un mercato in forte discesa. Proposte che sono arrivate dagli otto relatori - Tommaso Bortolomiol di Quintegia, Luca Andreose di sophus3, Fabio Galetto di Google Italia, Vincenzo Bozzo di Autoscout24, Marilda Querimi di automobile.it, Marco Marlia di DriveK e il Direttore Responsabile di OmniAuto.it Alessandro Lago - che hanno messo in evidenza tutte le potenzialità della rete. Una tecnologia ormai accessibile dal 72% degli italiani e in costante crescita grazie al mercato degli smartphone che ormai ha superato i 21 milioni di utenti in Italia. E ritenuta affidabile e rilevante nella determinazione delle scelte, tanto da diventare il principale canale per reperire informazioni utili all'acquisto. Uno strumento che, se correttamente utilizzato, può aiutare i rivenditori a rilevare il cambiamento della domanda in atto e ad adattarsi in modo efficace e veloce alle esigenze della clientela.

Se per concessionari e costruttori Internet può trasformarsi un'ottima occasione per differenziare e incrementare il proprio business, per gli automobilisti l'evoluzione tracciata durante le presentazioni si traduce in servizi più innovativi ed efficienti. Sarà, ad esempio, più facile informarsi e confrontare le novità di mercato, prenotare un test drive dalla concessionaria più vicina, trovare offerte vantaggiose sui social network o ricercare l'usato su misura guardando i video su YouTube. Ma pure avere preventivi di finanziamento personalizzati on line, partecipare alle iniziative dei rivenditori promosse su Facebook o usufruire di servizi post vendita più efficaci ed economici, come ricevere per posta elettronica proposte a prezzo promozionale per il tagliando estivo e invernale o buoni sconti per la revisione periodica e l'acquisto di accessori. Perché l'obiettivo della svolta digitale è quello di avere un'attenzione "maniacale" per il cliente, come ha ricordato nel suo intervento l'esperto di webmarketing Matthew Watkins.

Autore: Stefano Panzeri

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top