dalla Home

Novità

pubblicato il 18 aprile 2012

Volpe, microcar E-Rev 2 posti con design Zagato

In vendita dalla primavera del 2013 a partire da 6.900 euro

Volpe, microcar E-Rev 2 posti con design Zagato
Galleria fotografica - Volpe E-RevGalleria fotografica - Volpe E-Rev
  • Volpe E-Rev - anteprima 1
  • Volpe E-Rev - anteprima 2
  • Volpe E-Rev - anteprima 3
  • Volpe E-Rev - anteprima 4
  • Volpe E-Rev - anteprima 5
  • Volpe E-Rev - anteprima 6

L'aumento del prezzo dei carburanti tradizionali, le città sempre più congestionate e la necessità di
ridurre l'inquinamento allo scarico, con le disposizioni per limitare il traffico urbano, potrebbero
costituire buone motivazioni per il successo commerciale di veicoli cittadini molto compatti e a
propulsione elettrica. Tra le proposte più recenti è da segnalare la microcar che prende il nome di Volpe , acronimo di "Veicoli Originali Leggeri Privi di Emissioni", un progetto italiano da poco presentato ufficialmente, nonostante una "storia" abbastanza lunga alle spalle, e realizzato da un'illustre firma di design. Si tratta di una vettura chiusa a due posti dalle dimensioni a metà strada tra una citycar e uno scooter, con motore elettrico disponibile in varie potenze, ed un motore termico bifuel che serve solo per aumentare l'autonomia.

UN PROGETTO NATO NEGLI ANNI '80
La nascita del progetto Volpe (che richiama nel nome una celebre microcardell'immediato dopoguerra) risale alla fine degli anni '80, ad opera dell'imprenditore Romano Artioli, promotore della Lotus Elise e quindi artefice della prima "rifondazione" della Bugatti con le EB110 e EB112 di Giugiaro, allora prodotte a Campogalliano. Dopo la costituzione di una SpA nel 2006, il progetto originario è stato riattualizzato e dotato delle tecnologie più recenti, per poter essere introdotto ufficialmente nel mercato a partire dal prossimo anno.

DESIGN ZAGATO, CON ABITACOLO CHIUSO E DIMENSIONI MINIME
Il design del Volpe appare molto curato nelle proporzioni e nel raccordo tra le parti, considerando che si tratta di un veicolo due posti con disposizione in tandem, dalla carrozzeria stretta e alta, con un minimo ingombro in pianta (2.2 mq) e soprattutto completamente chiusa, a differenza delle dirette concorrenti, come Renault Twizy o Birò. La firma è di Zagato, attivo da ben 40 anni nel settore delle citycar elettriche -ricordiamo la moderna Zele dei primi anni '70; oltre all'ottimizzazione dello spazio abitabile, si è tenuto conto anche delle doti aerodinamiche, e in
generale della realizzazione di una forma gradevole, dinamica e moderna. Per garantire una
migliore accessibilità anche in spazi ristretti, le portiere si aprono verso l'alto, mentre il vano
posteriore, se non occupato dalla seduta, ha capienza di 175 litri.

UN E-REV ELETTRICO RANGE EXTENDER
Volpe è un veicolo con motore elettrico, che può essere accoppiato ad un motore bifuel, a benzina e a gas metano, che ha il solo scopo di aumentare l'autonomia delle batterie; è dotato anche di quattro freni a disco, con recupero dell'energia in frenata, mentre ABS ed ESP sono offerti in opzione.Interessanti i valori relativi all'autonomia: in modalità solo elettrica può funzionare per 70 km, meno della metà rispetto a quanto dichiarato per altre citycar elettriche; tuttavia, grazie al range extender, i chilometri percorribili diventano ben 380 km nel ciclo urbano.

PROGETTAZIONE AUTOMOBILISTICA
Volpe è costruito su una scocca in acciaio, ed è dotato di moderni sistemi di bordo, in particolare
per la gestione dell'energia, che riguardano la presa plug-in per la ricarica esterna, il serbatoio della benzina, la bombola del gas metano e un'opzionale pellicola fotovoltaica sul tetto. All'interno
sono disponibili optional di tipo automobilistico, tra cui l'aria condizionata, e un sistema per la connessione di prodotti multimediali, come smartphone, lettori mp3 e navigatori satellitari.

QUATTRO MODELLI A PARTIRE DA 6.900 EURO
Volpe arriverà sul mercato dalla primavera del 2013 in quattro modelli, tutti biposto: Globo in versione solo elettrica, adatta per spostamenti circoscritti; Goal, con motore elettrico da 4 KW e generatore bi-fuel metano/benzina, pensato per i teen-ager dai 14 anni; Graffio, con motore elettrico da 8 KW e generatore; Guru, con motore elettrico da 12 KW, generatore e trazione integrale, un unicum per la categoria. I prezzi dichiarati partono da 6.900 euro per la versione solo elettrica.

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Novità , car design


Top