dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 settembre 2006

A volte ritornano: PS 300R by Autoart

A volte ritornano: PS 300R by Autoart
Galleria fotografica - Porsche PS 300R by AutoartGalleria fotografica - Porsche PS 300R by Autoart
  • Porsche PS 300R by Autoart - anteprima 1
  • Porsche PS 300R by Autoart - anteprima 2
  • Porsche PS 300R by Autoart - anteprima 3
  • Porsche PS 300R by Autoart - anteprima 4

Chissà quanti hanno sempre sognato di poter sfoggiare una delle 911 più belle di sempre, magari utilizzandola anche come auto di tutti i giorni e non solo per la solita parata per le vie del centro nei giorni festivi.

Oggi, grazie ad una piccola factory inglese, il sogno potrebbe divenire realtà, visto che il loro prodotto non presenta costi di acquisto e manutenzione insormontabili e, udite udite, risulta anche sicuro, affidabile e sportivo tanto quanto una moderna gran turismo.

Alla PS Autoart di Suffolk (UK) hanno fatto rinascere il mito, quel mito che negli anni Settanta era fregiato da sigle come "2.0", "2.2". "2.4" o, nel più splendido dei casi, "2.7 RS". Oggi la sigla che la PS applica sulla presa d'aria posteriore è "3.8", proprio come la cilindrata del 6 cilindri boxer montato posteriormente alla vettura, di derivazione 911 mod. 964.

Dunque, ricapitolando, a parte la carrozzeria "Classic style", la PS 300R altro non è che un 964 Carrera 4, con trazione integrale e 300 cv sonanti. Inoltre, la versione prodotta dalla PS vanta ABS, 4 airbag e climatizzatore, cambio G50 a 5 rapporti e sedili sportivi in pelle, dotazione che senza dubbio garantisce una vita di bordo confortevole anche nell'uso frequente.

Il prezzo richiesto per una PS 300R by Autoart costa circa 35.000 Euro, a cui possono essere aggiunte innumerevoli personalizzazioni atte a far assomigliare in tutto e per tutto la vostra PS, per esempio, ad una vera RS anni '70...

Autore:

Tag: Curiosità


Top