dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 13 aprile 2012

Citroen Numero 9 concept

Al Salone di Pechino l'anteprima della prossima ammiraglia DS

Citroen Numero 9 concept
Galleria fotografica - Citroen Numero 9 conceptGalleria fotografica - Citroen Numero 9 concept
  • Citroen Numero 9 concept - anteprima 1
  • Citroen Numero 9 concept - anteprima 2
  • Citroen Numero 9 concept - anteprima 3
  • Citroen Numero 9 concept - anteprima 4
  • Citroen Numero 9 concept - anteprima 5
  • Citroen Numero 9 concept - anteprima 6

La Citroen DS5 nasce sul pianale "medio" di C4 e DS4: era nell'aria, dunque, l'arrivo di una nuova proposta per una vettura "alto di gamma" della linea DS. La Casa francese sceglie ora il Salone di Pechino (27 aprile - 2 maggio 2012) per la presentazione della Numéro 9 concept, una singolare grande berlina hatchback a 5 porte dalle caratteristiche originali, nel design e nella tecnologia.

UNA BERLINA SPORTIVA LUNGA E BASSA
Dal punto di vista dello stile, i designer Citroen continuano il percorso delle altre DS, vetture che nascono con l'intenzione di "stupire" attraverso scelte originali, anche per ciò che riguarda i singoli dettagli. Il corpo vettura della Numéro 9 concept -che ricorda la Peugeot HX1 concept dell'ultimo Salone di Francoforte- è impostato come una berlina a due volumi aerodinamica, molto lunga e larga (4,93 m x 1,94 m), ma anche bassissima (1,27 m), e con un passo di ben 3 metri che suggerisce un'ottima abitabilità interna. La fiancata è percorsa da linee fluide e marcate, con la linea di spalla "spezzata", i parafanghi molto sporgenti, e una curiosa finestratura, orlata superiormente da un profilo cromato; i montanti (e le maniglie posteriori) sono nascosti, ad eccezione di quelli anteriori: questi, al contrario, sono sporgenti, e la loro particolare forma dovrebbe garantire una migliore circolazione dell'aria nell'abitacolo. I grandi cerchi, inoltre, presentano alette sagomate per orientare i flussi d'aria.

IL LINGUAGGIO DELLE DS DEL FUTURO
Secondo Citroen, la Numéro 9 concept rappresenta un'anticipazione non solo della nuova ammiraglia della serie DS, ma anche dell'evoluzione del linguaggio stilistico per il "brand premium" della Casa. Lo si può leggere dalla coda, caratterizzata da una sporgenza centrale affiancata dalle luci sottili, con un basso lunotto sormontato da un grande spoiler, e la cromatura orizzontale inferiore che include i doppi scarichi. Lo si legge ancora di più dal frontale, diverso rispetto a quello delle DS attuali: la calandra trapezoidale, contenente lo stemma Citroen, è ora più sottile ed ha una copertura trasparente, ma soprattutto è inserita in un elemento cromato a sviluppo orizzontale che si prolunga nei sottili fari a LED. Un frontale più assottigliato ed elegante, che vede anche per Citroen, così come per Peugeot, l'abbandono delle grandi "bocche" anteriori.

IBRIDA E CON SOSPENSIONI IDROPNEUMATICHE
Tecnicamente, la Numéro 9 è basata sul pianale PSA delle vetture alto di gamma, ed è quindi proposta con le sospensioni idrauliche attive, che saranno montate anche sulla futura ammiraglia di serie della linea DS. Per quel che riguarda i motori, invece, Citroen prosegue con l'adozione della tecnologia full-hybrid plug-in, che verrà proposta con motori a benzina o a gasolio a seconda dei mercati; nel caso della concept del Salone di Pechino, è previsto il 1.6 THP turbo a benzina da 225 CV collegato alle ruote anteriori, e il motore elettrico da 70 CV collegato a quelle posteriori, con possibilità di viaggiare a trazione integrale. Le batterie sono agli ioni di litio, e possono essere ricaricate in 3 ore e mezza. Con questa architettura, si ottiene una potenza massima di 295 CV, con accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi, e un consumo medio molto basso, pari a 1,9 litri/100 km, corrispondenti a 42 g/km di emissioni di CO2: questo grazie anche alla possibilità di utilizzare il solo motore elettrico per 50 chilometri (nell'attuale DS5 ibrida l'autonomia di funzionamento a "zero emissioni" è di 4 km).

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Citroen , auto europee , pechino


Top