dalla Home

Mercato

pubblicato il 10 aprile 2012

Alfa Romeo 147, alla ricerca dell'usato

Tante le offerte per l'ultima hatchback del Biscione con il quadrilatero alto

Alfa Romeo 147, alla ricerca dell'usato
Galleria fotografica - Alfa Romeo 147Galleria fotografica - Alfa Romeo 147
  • Alfa Romeo 147 - anteprima 1
  • Alfa Romeo 147 - anteprima 2
  • Alfa Romeo 147 - anteprima 3
  • Alfa Romeo 147 - anteprima 4
  • Alfa Romeo 147 - anteprima 5
  • Alfa Romeo 147 - anteprima 6

Prima dell'arrivo, nel 2010 dell'Alfa Romeo Giulietta, il ruolo di best seller del marchio era affidato all'Alfa Romeo 147, popolarissima due volumi sportiva rimasta a listino per ben 10 anni, a partire dal 2000. Per molti aspetti, è stata una vettura che ha fatto scuola per il suo design, realizzato al Centro Stile Alfa da Walter De' Silva, che ne era il responsabile, e da Wolfgang Egger, oggi entrambi con ruoli chiave nel design del gruppo Volkswagen. Le linee sportive della 147, con richiami al passato (come lo scudo "Villa d'Este") erano veramente un unicum per la categoria rispetto alla concorrenza, e sicuramente in grado di catturare gli sguardi. La 147 ha fatto scuola anche per le soluzioni tecniche, come la sospensione anteriore a quadrilatero alto, che permetteva un'eccellente tenuta di strada e uno sterzo ancora oggi validissimo per precisione e prontezza -meno per l'ampio diametro di volta. La versione restyling, curata dal solo Wolfgang Egger con lo scudo più grande e avanzato simile a quello della 156 "Giugiaro", ha migliorato la vettura in numerosi dettagli, addolcendo anche certe ruvidità nel comportamento stradale.

NUOVE DA 10.000 EURO
Quanto ai motori, la parte del leone l'hanno sempre fatta i 1.9 JTD e JTDm common rail fino a 170 CV, allora tra migliori della categoria nel rapporto tra prestazioni e consumi; meno gradite le versioni a benzina, se non le 1.6 "entry level" che potevano essere acquistate a prezzi scontati. Da considerare anche le versioni Q2, con differenziale autobloccante Torsen, e la performante GTA, con l'ultima evoluzione dello storico V6 Busso portato a 3,2 litri e 250 CV senza ausilio di sovralimentazione, da molti considerato l'ultimo vero modello sportivo "made in Alfa". L'ampia diffusione della vettura fa sì che le inserzioni di usato presenti nelle pagine di automobile.it siano oltre 700, di cui circa 380 del modello a 5 porte, mentre tra i motori prevalgono i modelli a gasolio (529) rispetto a quelli a benzina, solo 154, cui si aggiungono 18 modelli che hanno un più l'impianto a GPL; la preferenza assoluta va al motore JTD da 120 CV, mentre tra i benzina prevale il 1.6 16V da 105 CV. Osservando i prezzi, gli importi più alti vengono ovviamente richiesti per vetture con pochi km, compresa una quindicina di km 0, immatricolate lo scorso anno, ancora presenti nella rete Alfa Romeo: per queste ultime vengono richieste cifre da 17.900 a poco più di 10.000 euro.

USATE DA 1.000 EURO
Dal lato opposto, ci sono esemplari che possono essere acquistati con prezzi tra i 1.000 e 2.000 euro, sia per l'età che per i chilometraggi elevati, a volte superiori ai 200.000 km. Meno di una decina sono le vetture equipaggiate con il cambio semiautomatico Selespeed, peraltro quasi sempre GTA; queste ultime sono presenti negli annunci a prezzi variabili dai 7.000 ai 13.500 euro circa, soprattutto in funzione del chilometraggio effettuato: se è vero, infatti, che le prestazioni esuberanti impongono un controllo attento in fase di contrattazione, è anche vero che alcune GTA sono state acquistate da "amatori" come "fun car" ad un prezzo relativamente accessibile, e hanno percorso un numero limitato di km. Le GTA sono Euro4, come la maggior parte delle vetture presenti negli annunci. Solo 4, invece, le 2 litri Twin Spark usate a benzina da 150 CV, il cui motore, brillante ma senza la spinta del turbo e non parco nei consumi, non ha avuto molto successo nelle vendite del nuovo; le 2.0 presenti negli annunci hanno chilometraggi elevati e prezzi medi intorno ai 4.000 euro. La più potente delle diesel, la Ducati Corse 170 CV, è invece disponibile in un paio di esemplari, con prezzi a partire da circa 10.000 euro; a prezzi simili si trovano anche alcune Q2, che costituiscono un ulteriore step rispetto alle già buone qualità telaistiche della 147. Come sempre, nella scelta dell'usato occorre attenzione alla corrispondenza dei dati indicati negli annunci, ad esempio per ciò che riguarda la classe antinquinamento Euro 3 o Euro 4, e alle eventuali elaborazioni del motore e dell'assetto, piuttosto comuni su molte 147, ma che possono comprometterne l'efficienza e l'affidabilità.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , Alfa Romeo , auto italiane , usato auto


Top