dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 30 marzo 2012

Savage Rivale Roadyacht GTS

Come funziona il particolare tetto dell'originale supercar olandese a 4 porte

Galleria fotografica - Savage Rivale Roadyacht GTSGalleria fotografica - Savage Rivale Roadyacht GTS
  • Savage Rivale Roadyacht GTS - anteprima 1
  • Savage Rivale Roadyacht GTS - anteprima 2
  • Savage Rivale Roadyacht GTS - anteprima 3

Già da alcuni anni, l'olandese Savage Rivale sta lavorando su una singolare concept car, denominata Roadyacht GTS, che possiede alcune caratteristiche uniche: tra queste, le quattro porte con quelle posteriori che si sollevano insieme a gran parte dei parafanghi e un particolare tetto retrattile, del quale, in questi giorni, è stata rivelata la forma finale. Il sistema di apertura del tetto, realizzato in collaborazione con Inalfa Roof Systems, è denominato Retractable Telescopic Multi Panel (RTMP).

Grazie al particolare design della Roadyacht GTS, con il montante posteriore molto inclinato che prosegue in linea retta fino ad incontrare il montante anteriore, è stato possibile realizzare un tetto costituito da quattro pannelli con bordi di rinforzo in fibra di carbonio, che ruotano e scorrono su un braccio telescopico centrale, andandosi ad impilare nel bagagliaio. Il montante C ospita i ganci di fissaggio automatici, e il controllo dell'intero sistema è affidato ad un unico modulo. Savage Rivale dichiara che questo tetto ha richiesto circa un anno di sviluppo, e che sarà necessario un altro anno per rifinire, testare e predisporre il sistema sulla Roadyacht GTS di serie. Al momento attuale, la concept monta un V8 Corvette da 670 CV, con cambio automatico GM, per una velocità massima di 330 km/h, e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , auto americane , car design


Top