dalla Home

Mercato

pubblicato il 28 marzo 2012

Accordo BMW-Toyota per lo sviluppo di batterie agli ioni di litio

Sarà collaborazione fino al 2014

Accordo BMW-Toyota per lo sviluppo di batterie agli ioni di litio

Ormai il futuro dei gruppi automobilistici internazionali prevede accordi di varia portata, per garantire l'offerta di prodotti e tecnologie in tempi brevi, adattandosi a mercati sempre più in trasformazione a livello internazionale. Si spiega così il recente accordo tra BMW e Toyota, che hanno scelto la via di una collaborazione per lo scambio di singole tecnologie da sviluppare insieme "pronte per l'uso". Lo scorso 1 dicembre 2011 era stato firmato un protocollo d'intesa che riguardava due punti principali: la fornitura dei motori diesel BMW 1,6 e 2 litri a Toyota Motor Europe (TME) a partire dal 2014, e la collaborazione a medio e lungo termine su veicoli ecologici di nuova generazione.

Ora la conferma della firma di un accordo ufficiale tra BMW Group e Toyota Motor Corporation (TMC) riguardante la ricerca congiunta sulle batterie agli ioni di litio, con l'obiettivo di migliorarne le prestazioni e la capacità attraverso nuovi materiali per catodi, anodi ed elettroliti. Una scelta abbastanza logica, considerando che BMW sta cercando partner per lo sviluppo di sistemi ibridi ed elettrici, compresa la tecnologia Fuel Cell che sarà forse condivisa con GM. La primogenitura dei giapponesi nel campo dei sistemi ibridi, presenti da tempo a listino e continuamente evoluti, e la necessità da parte di BMW di ridurre ulteriormente le emissioni inquinanti della propria gamma, e di lanciare veicoli a propulsione alternativa (il recente brand i), fanno pensare a successivi sviluppi in merito alla condivisione della tecnologia "elettrica" Toyota.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , auto elettrica


Top