dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 27 marzo 2012

Audi "architetta" le città del futuro

6 studi di urbanisti immaginano come auto e megalopoli conviveranno

Audi "architetta" le città del futuro
Galleria fotografica - Audi Urban Future Award 2012Galleria fotografica - Audi Urban Future Award 2012
  • Audi Urban Future Award 2012 - anteprima 1
  • Audi Urban Future Award 2012 - anteprima 2
  • Audi Urban Future Award 2012 - anteprima 3
  • Audi Urban Future Award 2012 - anteprima 4

E' giunto alla seconda edizione il premio Audi Urban Future: sei famosi studi di architettura sono chiamati a elaborare progetti per altrettante zone metropolitane internazionali, ponendo l'attenzione sulla mobilità urbana del futuro. Se infatti nell'Ottocento solo Londra, Pechino e Tokyo superavano il milione di abitanti, oggi ben 442 città superano questo valore, e nel 2030 è probabile che il 70% della popolazione mondiale vivrà in megalopoli con oltre 8 milioni di residenti. Ogni città ha caratteristiche sociali e strutturali specifiche, ed è per questo che Audi ha selezionato sei studi di architettura noti per la loro conoscenza approfondita di singole situazioni urbanistiche: CRIT per Mumbai, una delle metropoli più popolose in assoluto, Höweler & Yoon Architecture per Boston/Washington, Junya Ishigami + Associates per Tokyo, NODE Architecture & Urbanism per Pearl River Delta, città cinese che arriverà a breve a 80 milioni di abitanti, Superpool per Istanbul e Urban-Think Tank per San Paolo.

Nel 2010, Jürgen Mayer H. ricevette il premio per il suo progetto sull'interconnessione integrata delle città, caratteristica che sta lentamente arrivando anche sulle vetture attuali, ad esempio con il recente sistema Audi connect; anche per il 2012 ci si attendono risultati altrettanto concreti, pur guardando al futuro. Attraverso l'analisi di informazioni di carattere sociale, tecnologico e territoriale, si dovranno fornire idee operative per la mobilità sostenibile, e che, partendo dalle singole realtà, portino ad individuare "trend" globali da applicare sulle auto del prossimo futuro. Le idee iniziali saranno illustrate prossimamente in un workshop a Ingolstadt, insieme ad esperti Audi, approfondendo anche le problematiche della realtà aziendale, e quindi la reale "fattibilità" delle proposte; il vincitore dell'Audi Urban Future Award 2012 (www.audi-urban-future-initiative.com), scelto da una giuria di esperti rinomati, sarà poi premiato a Istanbul nel prossimo mese di ottobre.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Audi , mobilità sostenibile , inquinamento , infrastrutture


Top