dalla Home

Attualità

pubblicato il 22 marzo 2012

Meccanici e carrozzieri: proposta per la detrazione

C’è un doppio emendamento al Decreto fiscale

Meccanici e carrozzieri: proposta per la detrazione

Non uno, ma addirittura due emendamenti al Decreto fiscale, per detrarre dalle tasse le spese per il meccanico e il carrozziere. Ovviamente, siamo in alto mare: serve l'ok del Parlamento, ma il fatto che se ne parli in un momento di crisi e di ricerca di possibili tagli fa pensare che la proposta possa andare a segno. Infatti, con la detrazione, avviene la sottrazione dall'imposta stessa delle somme spese, riducendo l'imposta da versare, a beneficio sia dell'automobilista sia dell'artigiano. Parliamo, ovviamente, dei lavoratori onesti, e non di chi fa tutto in nero.

Stando alla proposta del Terzo Polo (primo firmatario, Francesco Rutelli) la detrazione dalla dichiarazione dei redditi riguarda le spese fino a 3.000 euro, oggetto di fattura. Il riferimento nel testo è alla riparazione di beni mobili, come l'auto. Con un costo totale di sei miliardi di euro, recuperabili col taglio del 10% della spesa delle pubbliche amministrazioni. Un secondo emendamento, del Pd, prevede a titolo sperimentale, dal 2012 al 2014, di poter portare in detrazione le spese fino a 5.000 euro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità


Top