Mercato

pubblicato il 22 marzo 2012

In vendita le ultime 50 Saab prodotte

Disponibile anche l'intera scorta di ricambi e accessori

In vendita le ultime 50 Saab prodotte
Galleria fotografica - Saab 9-3 Station Wagon restylingGalleria fotografica - Saab 9-3 Station Wagon restyling
  • Saab 9-3 Station Wagon restyling - anteprima 1
  • Saab 9-3 Station Wagon restyling - anteprima 2
  • Saab 9-3 Station Wagon restyling - anteprima 3
  • Saab 9-3 Station Wagon restyling - anteprima 4
  • Saab 9-3 Station Wagon restyling - anteprima 5
  • Saab 9-3 Station Wagon restyling - anteprima 6

Se ancora i destini del marchio Saab sono incerti, è invece garantito che le ultime 50 Saab prodotte nello stabilimento di Trollhattan troveranno sicuramente un compratore. L'operazione è stata resa possibile dal principale rivenditore svedese Saab, l'Ana di Trollhattan, che ha acquistato tutte le vetture ancora presenti nella linea di produzione della storica fabbrica, insieme a quasi tutti i ricambi ed accessori disponibili. Le 50 strutture non finite delle auto sono state acquisite dopo un accordo con i curatori fallimentari, mentre l'acquisto dei ricambi (tra i quali circa 14.000 cerchi in lega e pneumatici, parti di carrozzeria e meccanica, sistemi di condizionamento), oltre a servire per il completamento delle 50 auto, potrà essere importante per tutti i clienti Saab, anche a livello internazionale.

Il proprietario di Ana, Joachim Lind, aveva già compiuto operazioni simili, ad esempio provvedendo a completare le ultime Saab 9-3 Cabrio il cui montaggio non era stato terminato in fabbrica: le Cabrio furono vendute in pochissimi giorni. Anche in questo caso, la cosa sembra destinata a ripetersi: "Da quando si è saputo che avevamo acquistato le ultime vetture di Saab il nostro reparto commerciale è stato preso d'assalto e sono già arrivate in sede le prime richieste di acquisto", ha detto il CEO di Ana, Joachim Lind. Ancora non si conoscono i tempi di realizzazione, dal momento che il trasferimento delle parti di auto e dei pallet contenenti ricambi sono iniziati, con l'apporto aggiuntivo di altri quattro dipendenti appositamente assunti per l'operazione. Il materiale viene trasferito in un capannone di 5.000 metri quadrati, allestito da Ana per terminare le vetture: questo potrebbe fare della concessionaria svedese un punto di riferimento internazionale per il brand Saab, considerando sia i clienti attuali, sia un possibile valore collezionistico delle "ultime" vetture prodotte in Svezia.

Galleria fotografica - Saab 9-3 Berlina restylingGalleria fotografica - Saab 9-3 Berlina restyling
  • Saab 9-3 Berlina restyling - anteprima 1
  • Saab 9-3 Berlina restyling - anteprima 2
  • Saab 9-3 Berlina restyling - anteprima 3
  • Saab 9-3 Berlina restyling - anteprima 4
  • Saab 9-3 Berlina restyling - anteprima 5
  • Saab 9-3 Berlina restyling - anteprima 6
Galleria fotografica - Saab 9-3 Cabriolet Independence EditionGalleria fotografica - Saab 9-3 Cabriolet Independence Edition
  • Saab 9-3 Cabriolet Independence Edition - anteprima 1
  • Saab 9-3 Cabriolet Independence Edition - anteprima 2
  • Saab 9-3 Cabriolet Independence Edition - anteprima 3
  • Saab 9-3 Cabriolet Independence Edition - anteprima 4
  • Saab 9-3 Cabriolet Independence Edition - anteprima 5
Galleria fotografica - Nuova Saab 9-5Galleria fotografica - Nuova Saab 9-5
  • Nuova Saab 9-5 - anteprima 1
  • Nuova Saab 9-5 - anteprima 2
  • Nuova Saab 9-5 - anteprima 3
  • Nuova Saab 9-5 - anteprima 4
  • Nuova Saab 9-5 - anteprima 5
  • Nuova Saab 9-5 - anteprima 6

Autore: Sergio Chierici

Tag: Mercato , Saab , auto europee , produzione


Top