dalla Home

Test

pubblicato il 21 marzo 2012

Volkswagen up! EcoFuel high up! 5 porte

Alla piccola a metano bastano 3 euro/100 km per sgusciare nel traffico cittadino

Volkswagen up! EcoFuel high up! 5 porte
Galleria fotografica - Volkswagen up! 5 porteGalleria fotografica - Volkswagen up! 5 porte
  • Volkswagen up! 5 porte - anteprima 1
  • Volkswagen up! 5 porte - anteprima 2
  • Volkswagen up! 5 porte - anteprima 3
  • Volkswagen up! 5 porte - anteprima 4
  • Volkswagen up! 5 porte - anteprima 5
  • Volkswagen up! 5 porte - anteprima 6

La Volkswagen up! 5 porte arriverà in Italia a giugno, ma la novità più golosa promessa dalla piccola tedesca è la versione 1.0 EcoFuel a metano, attesa per il prossimo autunno. L'EcoFuel sarà disponibile con carrozzeria a 3 e 5 porte, entrambe caratterizzate dalle dimensioni esterne di 3,54 x 1,64 x 1,48 m. Grazie alle due portiere in più la Volkswagen up! diventa più adulta, "universale", una city car evoluta che non teme l'assalto di una prole numerosa, del seggiolino per bimbi o la sfida degli amici pronti alla vacanza. La Volkswagen up! EcoFuel high up! 5 porte che abbiamo provato in anteprima a Bensberg, cittadina tedesca non lontana da Colonia, è omologata per 4 persone e vanta una buona accessibilità al divano posteriore. Il dato più interessante di questa up! a metano è però quello dei costi di esercizio e delle emissioni di CO2, pari rispettivamente a 3 euro/100 km e 79 g/km.

STESSO STILE, PIU' INGRESSI
Lo stile della Volkswagen up! EcoFuel high up! 5 porte è quello moderno e "razionalmente semplice" della 3 porte, ma qui, come sulle cugine Seat Mii e Skoda Citigo, la linea di cintura ha un andamento orizzontale che non risale verso il montante posteriore. La presenza della motorizzazione a metano non viene evidenziata all'esterno e restano immutati i dettagli esclusivi della up! come la calandra anteriore "stilizzata", il portellone interamente vetrato in coda e il design dei cerchi in lega. Il tetto trasparente opzionale aggiunge un tocco "premium" alla vettura, mentre le decorazioni adesive sul padiglione sembrano poco adatte ai gusti del mercato italiano. Gli allineamenti di portiere e cofani sono esenti da critiche e l'impatto visivo è quello di una vettura compatta e solida nella costruzione. Le portiere dietro, seppur di dimensioni ridotte, hanno un angolo di apertura simile a quello delle porte anteriori, cosa che facilita molto l'accesso al divano posteriore. Notevole è il fatto che i due serbatoi del metano siano piazzati nel sottoscocca e che non vadano così ad influire in alcun modo sull'abitabilità interna e sulla volumetria del bagagliaio.

SPAZIO E LUMINOSITA'
L'abitacolo della up! EcoFuel 5 porte è ampio e ancor più luminoso rispetto alla up! 3 porte, con buono spazio in larghezza per i passeggeri e un'ottima vivibilità anche in altezza. Quello che sorprende è la "naturalezza" di accesso ai posti dietro, ottenuta con due portiere aggiuntive dalla forma regolare e dal buon angolo d'apertura. Salire e scendere dal divano posteriore è un gesto semplice, senza impedimenti da parte di montanti o tetto. A bordo si apprezza l'ampia superficie vetrata, soprattutto nei posti dietro dove il grande finestrino con apertura a compasso ha reso superflue cornici o vetrini aggiuntivi. L'allestimento high up! vanta finiture di buon livello come la fascia verniciata sulla plancia e i numerosi dettagli in metallo per le bocchette dell'aria, i comandi del climatizzatore e delle luci. Ben fatti anche i sedili anteriori con poggiatesta integrale. Peccato per piccole mancanze come l'assenza di maniglie di sostegno per i posti dietro, lo specchietto di cortesia scoperto e non illuminato sul parasole destro, gli alzacristalli privi di automatismo e l'assenza dei comandi alzacristallo destro sul lato guidatore. Elementi specifici della EcoFuel sono l'indicatore del carburante dedicato per tre quarti al metano (CNG - compressed natural gas) e per un quarto alla benzina, la spia che mostra il carburante utilizzato e il computer di bordo che fornisce il consumo medio e istantaneo in kg/100 km (di metano). Il vano bagagli, anche nella configurazione minima, permette di stivare fino a tre trolley da viaggio con misure da "bagaglio a mano", ma in caso di bisogno si possono abbattere gli schienali posteriori per avere un bel ripiano di carico.

BRILLANTE ANCHE A METANO
La versione a metano del 3 cilindri di 1 litro sviluppa 68 CV, contro i 75 CV della up! a benzina, ma il calo delle prestazioni non è particolarmente avvertibile. Questo significa che a motore caldo e in funzionamento CNG è possibile ottenere accelerazioni e riprese più che sufficienti per sostenere i ritmi del traffico cittadino, delle tangenziali e anche delle autostrade. Al di sopra dei 2.000 giri/min il propulsore a metano diventa più brioso e fa dimenticare di essere a bordo di una vettura con un consumo dichiarato di 2,9 kg/100 km di gas e 79 g/km di CO2. Nel corso della nostra prova i consumi si sono attestati sui 4,4 kg/100 km, valore lontano dal dato ufficiale, ma che permette comunque di percorrere quasi 250 km con il pieno di 11 kg (72 litri) di metano. Indicati dal computer di bordo e dalla lancetta del carburante ci sono anche i 10 litri di benzina del piccolo serbatoio aggiuntivo, che secondo la casa portano l'autonomia massima "teorica" a 550 km. L'assetto sportivo di serie sulla high up! e i cerchi da 16" aiutano a godere di una buona dinamica di guida, sempre sicura e sincera nelle reazioni. Pratico e intuitivo il sistema di infotainment maps+more con aggiunta di informazioni relative alla vettura, anche se a volte le indicazioni vocali del navigatore non risultano del tutto corrette e tempestive.

2 PORTE IN PIU', 500 EURO IN PIU'
La versione a 5 porte della up!, che in Italia dovrebbe rappresentare circa il 70% delle vendite del modello, sarà commercializzata nel nostro paese a partire dal prossimo mese di giugno e costerà quasi 500 euro in più rispetto alla 3 porte. Ciò significa che il listino della 5 porte si aprirà con gli 11.100 euro della take up! e arriverà a 13.100 euro per la high up!. Nulla di ufficiale sui prezzi della up! EcoFuel, che probabilmente costerà circa 2.000 euro in più delle corrispondenti versioni a benzina, 3 e 5 porte. Un'altra novità in arrivo sulla up! è il cambio automatico robotizzato a 5 marce. La nuova trasmissione, non disponibile sulla EcoFuel, è stata oggetto di una nostra breve prova, dove abbiamo potuto notare la grande praticità nella guida cittadina e un settaggio di cambiata decisamente "calmo", orientato più alla riduzione dei consumi che alle prestazioni. Il costo aggiuntivo del cambio robotizzato, che sarà disponibile già a giugno, è ancora da definire.

Scheda Versione

Volkswagen up! 5 porte
Nome
up! 5 porte
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Volkswagen , metano , auto europee


Listino Volkswagen up!

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.0 60cv take up! anteriore benzina 60 1.0 4 € 11.650

LISTINO

1.0 60cv move up! anteriore benzina 60 1.0 4 € 12.900

LISTINO

1.0 44kW club up! anteriore benzina 60 1.0 4 € 13.225

LISTINO

1.0 75cv move up! anteriore benzina 75 1.0 4 € 13.450

LISTINO

1.0 60cv move up! ASG anteriore benzina 60 1.0 4 € 13.700

LISTINO

1.0 55kW club up! anteriore benzina 75 1.0 4 € 13.950

LISTINO

1.0 44kW club up! ASG anteriore benzina 60 1.0 4 € 14.200

LISTINO

1.0 68cv eco up! take up! BMT anteriore metano 68 1.0 4 € 14.250

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top