dalla Home

Test

pubblicato il 21 marzo 2012

Nuova Mercedes SL, più tecnologica e leggera

Completamente riprogettata si eleva in comfort ed esclusività, ma non ama le curve

Nuova Mercedes SL, più tecnologica e leggera
Galleria fotografica - Nuova Mercedes SLGalleria fotografica - Nuova Mercedes SL
  • Nuova Mercedes SL - anteprima 1
  • Nuova Mercedes SL - anteprima 2
  • Nuova Mercedes SL - anteprima 3
  • Nuova Mercedes SL - anteprima 4
  • Nuova Mercedes SL - anteprima 5
  • Nuova Mercedes SL - anteprima 6

La promessa è di quelle impegnative: tornare alla leggerezza. Una linea dettata dai tempi moderni in cui l'efficienza la fa da padrona, ma anche e soprattutto dalla tradizione della vettura. Mercedes SL - in tedesco Sport Leicht - significa "sportività e leggerezza". Due concetti dai quali il modello uscente della SL si era oltremodo allontanato, con i suoi 1.825 kg di partenza (riferiti cioè alla più piccola 350).

DIETA MIRATA
Ovviamente, i kg in meno non potevano andare a detrimento delle dotazioni di sicurezza o del comfort. I clienti SL sono abituati a essere coccolati quasi come su una Classe S, ragione per cui non restava che una sola strada: utilizzare materiali leggeri. L'adozione diffusa dell'alluminio (90%) consente di tagliare di 110 kg la massa della scocca, mentre altre soluzioni come la barra protettiva dietro il serbatoio realizzata in magnesio portano il risparmio di peso della vettura completa fino a 140 kg (variabili in base alla motorizzazione e all'allestimento).

AGILITA' NON ASSICURATA
Se siamo venuti fino a Malaga, però, è prima di tutto per guidarla, questa arzilla 60enne (il primo modello della "saga SL" è datato 1952). Ebbene, non tutto ciò che è stato ottenuto dagli ingegneri in fase di progetto si traduce, su strada, in un radicale cambio di impostazione. O meglio: non mettiamo in dubbio che tra calo di peso, Start&Stop e cura aerodinamica (il coefficiente di penetrazione è di soli 0,27, al top del segmento) i consumi siano realmente diminuiti - secondo la Casa del 30% - ma per quello che riguarda le sensazioni di guida la SL rimane uguale a se stessa. Ovvero, una cabrio pensata prima di tutto per signore o signori a cui piace guidare col vento tra i capelli, ma a cui la sportività interessa poco: anche con le sospensioni regolabili Active Body Control impostate su Sport, il rollio resta sensibile e la precisione di guida limitata. Da un lato, infatti, lo sterzo si dimostra molto rapido nell'inserire la vettura in curva; dall'altro, però, le notevoli inerzie in gioco impediscono alla SL di essere altrettanto reattiva. Si innescano così delle reazioni poco omogenee del retotreno, che sembra sempre un po' in affano nel seguire le ruote direzionali. Il tutto, mentre il V8 biturbo 4.6 della SL500 (unico motore disponibile per la prova in anteprima) spara tutti i suoi 700 Nm di coppia già a 1.800 giri e fino a quota 3.500. Un portento, che però non si concilia perfettamente con la morbidezza dell'assetto e che costringe il controllo di trazione agli straordinari, non appena si dà gas con un po' di decisione. Non eccezionale, in ottica sportiva, anche il cambio. Sia che si scelgano i rapporti manualmente, sia che si lasci fare alla centralina, la marcia desiderata viene innestata sempre un attimo in ritardo.

COMFORT TOTALE, A TETTO APERTO E CHIUSO
Abbandonate le stradine tortuose dell'entroterra andaluso, finalmente il lungomare: qui la SL dà il meglio di sé. Si può viaggiare a tetto aperto senza che il minimo vortice d'aria disturbi la quiete a bordo, mentre le sospensioni isolano alla perferzione dalle asperità stradali e l'impianto Frontbass diffonde le note con una fedeltà che persino un orecchio poco esperto riesce a percepire. Una volta chiuso il tetto (ma solo fino a 7 km/h), la SL offre invece tutto il comfort di una coupé, grazie all'isolamento acustico praticamente perfetto.

CLASSE S IN FORMATO RIDOTTO, CON TOCCHI DI SLS
Ai fanatici della Stella non sarà sfuggita la stretta somiglianza, internamente, con il look della supersportiva SLS. Molto simili sono le bocchette d'aerazione in stile aeronautico, il volante di foggia corsiaiola e l'ampio ricorso, per la plancia, all'alluminio satinato. L'SL resta però di tutt'altra "razza": ecco perché, per esempio, proprio sul volante la scritta Mercedes-Benz è realizzata con un carattere classico, figlio della tradizione più che degli eccessi by AMG, mentre la console può essere personalizzata con i toni caldi del legno (disponibile in tre varianti). Da Mercedes DOC è inoltre la selezione dei materiali, così come la cura per le finiture e l'ergonomia dei comandi. Ovvio, le funzioni del sistema di infotainment non si contano e prendere confidenza con tutto richiede parecchio tempo, ma i fondamentali sono al posto giusto e a portata di mano. Irreprensibile anche la posizione di guida, con sedile e volante ampiamente regolabili e una generosità di cm che non fa sentire "costretti". L'attenzione per il comfort e per la praticità si riscontra anche nelle due ampie tasche ricavate dietro ai sedili e nell'azionamento del bagagliaio: per aprirlo e chiuderlo, basta avvicinare il piede al paraurti posteriore. Per scoprire che, con 504 litri (364 a tetto aperto), la capacità di carico è da berlina media.

PAROLA CHIAVE: MAGIC
Magic Vision Control, Magic Sky Control, impianto audio Frontbass, sistemi di ausilio alla guida... Come vi anticipammo in esclusiva nell'anteprima statica di qualche mese fa, la SL condensa in sé tutte le più avanzate tecnologie di Stoccarda, siano esse "ludiche", di sicurezza o di comfort. Risultato: una volta su strada, ognuna di queste soluzioni contribuisce a creare una sensazione di rara eccellenza, quasi a "giustificare" i 100.000 euro (98.070 per la precisione) del prezzo di partenza, che diventano 117.057 per la 500. Una cifra davvero impegnativa, che include però una dotazione generosa: di serie ci sono, tra gli altri, il cambio automatico, il cruise control, i sedili e gli specchietti retrovisori a regolazione elettrica con memorie, il climatizzatore bizona, il supporto lombare a 4 vie e il navigatore Comand con lettore DVD e hard disk da ben 80 GB. Molto completa anche la dotazione di sicurezza: Attention Assist, poggiatesta attivi, rollbar ad attivazione automatica, Pre-Safe e cofano motore per la protezione pedoni sono standard.

Scheda Versione

Mercedes-Benz SL
Nome
SL
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
Spider
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Adriano Tosi

Tag: Test , Mercedes-Benz


Listino Mercedes-Benz Classe SL

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
SL 350 BlueEFFICIENCY SL BlueEFFICIENCY posteriore benzina 306 3.5 2 € 100.690

LISTINO

400 BlueEFFICIENCY posteriore benzina 333 3.0 2 € 103.930

LISTINO

500 BlueEFFICIENCY posteriore benzina 435 4.7 2 € 121.290

LISTINO

 

Top