dalla Home

Curiosità

pubblicato il 19 marzo 2012

Mygale Street Formula

La "monoposto" per tre che può circolare in strada. Costa 97.000 euro

Mygale Street Formula
Galleria fotografica - Mygale Street FormulaGalleria fotografica - Mygale Street Formula
  • Mygale Street Formula - anteprima 1
  • Mygale Street Formula - anteprima 2
  • Mygale Street Formula - anteprima 3
  • Mygale Street Formula - anteprima 4
  • Mygale Street Formula - anteprima 5
  • Mygale Street Formula - anteprima 6

Da decenni il concetto di vettura utilizzabile indifferentemente su pista e su strada viene affrontato in tutte le maniere possibili. La Mygale Street Formula è forse l'auto da track day più radicale che si possa realizzare, perché è una vettura da corsa in tutto e per tutto tranne per il fatto che può circolare su strada. Nonostante le forme, non può però essere chiamata monoposto perché permette comunque di "portare a passeggio tre persone o una coppia fuori per un weekend con bagagli al seguito", , ammesso che si trovino passeggeri disposti a farsi sballottare qua e là su una vettura che offre un comfort da... sarcofago. Una volta accertato di avere una compagnia così disponibile al supplizio, si può procedere all'acquisto per un prezzo di 97.000 euro, che scende a 57.000 euro per la versione non targabile e destinata ai circuiti per esibizioni e "hot lap", impiego assai più logico.

200 CV PER 580 KG
Il telaio della Mygale Street Formula è in tubi d'acciaio e alluminio, mentre la carrozzeria è in materiale plastico per un peso in ordine di marcia di 580 kg. Il motore è un 1.6 litri turbo da 200 CV abbinato ad un cambio sequenziale a 6 rapporti (più retromarcia) che permette un'accelerazione 0-100 km/h in 5,1 secondi e una velocità massima di 251 km/h, il tutto consumando neanche troppo: 8,2 l/100 km. Per i più esigenti c'è un kit di potenziamento a 300 CV.

IN PISTA, MA COL RISCALDAMENTO
La Mygale Street Formula può circolare grazie alle ruote coperte da parafanghi e frecce e fari montati sui portamozzi anteriori. La Casa francese ha previsto la possibilità di montare navigatore GPS, sistema di riscaldamento e l'autoradio, al fine di rendere l'esperienza a bordo, per quanto possibile, un po' più confortevole.

Autore:

Tag: Curiosità


Top