dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 16 marzo 2012

Al via "Caserme aperte alla sicurezza stradale"

Fino al 31 marzo gli studenti delle medie superiori vanno a lezione di responabilità

Al via "Caserme aperte alla sicurezza stradale"

L'impegno di Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale continua con un'iniziativa chiamata "Caserme aperte alla sicurezza stradale", che d'accordo con l'Arma dei Carabinieri, consiste in un tour itinerante nelle caserme dedicato agli studenti delle scuole medie superiori che vuole educarli alla responsabilità "automobilistica". Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani e solo nel 2010 ci sono state 371 vittime e 38.235 feriti tra gli adolescenti, pari rispettivamente al 9% dei 4.090 decessi. La maggior parte delle giovani vittime si registra tra i conducenti di ciclomotori e autovetture (234 ragazzi), un terzo (110 giovani) tra i trasportati e una minima parte (18 adolescenti) tra i pedoni (Fonte: ACI-Istat).

Per contrastare questo drammatico fenomeno l'iniziativa vuole sensibilizzare sul rispetto delle regole al volante attraverso lezioni teoriche di sicurezza stradale e prove su simulatori di guida, gli studenti delle classi quarte e quinte superiori che devono conseguire la patente B. Dopo aver toccato Roma il 15 e 16 marzo, "Caserme aperte alla sicurezza stradale" sarà a Campobasso il 19 e 20 marzo (Comando Scuola Allievi); a Benevento il 22 e 23 marzo (Comando Scuola Allievi CC Viale Atlantici, 73); a Reggio Calabria il 26 e 27 marzo (Comando Scuola Allievi) a Firenze il 30 e 31 marzo (Comando Legione Toscana).

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top